Quantcast
Serie d

Lavagnese e Sestri sconfitte di misurarisultati

Turno avaro di soddisfazione per le due squadre genovesi in Serie D

Turno difficile per le genovesi di Serie D che non riescono a trovare punti nella prima giornata del girone di ritorno. Il Sestri Levante deve incassare il secondo ko nelle ultime tre partite nella trasferta di Varese. Biancorossi in cerca di punti salvezza e quindi che punta sul non incassare gol per poi pungere con le ripartenze. 

Avvio lento che dura almeno venti minuti e solo al 22° Otelè in diagonale sfiora il palo della porta di Salvalaggio. Occasione nitida cinque minuti dopo con un traversone di Capelli che manda fuori giri l’estremo difensore rossoblù, ma nessuno riesce intervenire e la sfera esce sul fondo. Fatica la squadra di Ruvo ad uscire dalla metà campo, anche se i varesini non pungono e si va al riposo sullo 0-0. 

Il secondo tempo parte con il Varese che sente la possibilità di fare punti e spinge. Al 51° Dellavedova tocca sottoporta, ma Salvalaggio respinge, sulla palla arriva Capelli che calcia di potenza, salva tutto Pane. Prima vera occasione dei Corsari al 54° con una punizione di Selvatico disinnescata da Siaulys. Due minuti dopo il gol partita di Balla che trasforma un rigore per un fallo netto su Capelli che prende il tempo a Chella e viene steso. 

La reazione levantina è affidata a Buso, sottotono oggi, che prova a lanciare la carica al 72° con un tiro che sfiora il palo. Da qui i sestrini dominano il gioco, ma non creano praticamente nulla e il Varese pur sotto pressione tiene botta portando a compimento la vittoria.

Anche la Lavagnese deve cedere il passo e non riesce a dare seguito alla vittoria di sette giorni fa contro il Fossano. Nel derby ligure con la Sanremese ci si giocano tre punti per superare l’avversario di turno anche in classifica. Spigliati i matuziani che si fanno vedere subito dalle parti di Boschini con Gemignani e Mikaylovskiy i quali non inquadrano la porta, esattamente come Buongiorno sul fronte opposto al 20°. 

Boschini para al 39° il tiro di Convitto nell’ultima occasione di un primo tempo comunque equilibrato. Nella ripresa Tripoli si fa subito vedere dalle parti di Dragone, che para a terra. Al 62° la Sanremese passa con Demontis che riceve palla in area e spedisce la sfera in porta. Nulla da fare per Boschini.

Evento importante al 68° quando capitan Avellino reagisce a qualche parola di troppo proprio di Demontis e lo colpisce. Reazione ingenua per un giocatore con l’esperienza di Avellino che viene mandato anticipatamente sotto la doccia. 

La Lavagnese comunque tira fuori qualcosa in più con l’inferiorità numerica e gioca alla pari dei biancocelesti che si difendono comunque con ordine. Nel finale i ponentini vanno anche vicini al raddoppio con Pili che svetta di testa su corner e manda la palla sul palo. Ultima occasione per i bianconeri comunque con D’Orsi che calcia una punizione insidiosa, bravo dragone a respingere, la palla resta buona per gli attaccanti della Lavagnese, i quali, però non ci arrivano e quindi sfuma anche l’ultima opportunità per i liguri.