Quantcast
18ª giornata

Lavagnese ancora sconfitta: il Vado prevale per 4 a 2 fotogallery risultati

A tre giorni di distanza dal pesante ko con la Folgore Caratese, i bianconeri subiscono ancora un pesante passivo

Vado Vs Lavagnese

Vado Ligure. Il Vado ritrova il sorriso dopo un periodo nero. Nel turno infrasettimanale valevole per la diciottesima giornata del campionato di Serie D, penultima di andata, la squadra locale si è imposta per 4 a 2 in rimonta sulla Lavagnese.

I rossoblù risalgono a 12 punti, quart’ultimo posto, lasciandosi momentaneamente alle spalle Borgosesia, Fossano e Città di Varese (tutte compagini ancora però con delle gare  da recuperare).

Nelle ultime quattro partire erano giunti altrettanti k.o.; nove stop nelle ultime dieci gare. Dodici sulle diciassette disputate. Il gol su azione mancava da un mese. I tre punti da fine novembre. Al di là della classifica, il successo odierno serve al morale e al gruppo, comunque dimostratosi vivo e coeso, nonostante i numerosi cambi in corsa.

La Lavagnese, lanciata verso zone medio alte della classifica, era dal canto suo reduce da un altro un brusco stop casalingo in goleada, inflitto dalla Folgore Caratese (0-5). La formazione levantina ha incassato con oggi 30 reti; peggiore difesa del girone, insieme a quella vadese.

La squadra del Tigullio, nota statistica evergreen, conta venti partecipazioni consecutive nel campionato interregionale. Ininterrotte, dalla stagione 2002/2003.

Il record assoluto appartiene agli umbri del Sansepolcro. Con 23 stagioni di fila nel massimo torneo dilettantistico calcistico, tra il 1995 e il 2016.

Il Vado quest’oggi è sceso in campo col lutto al braccio, alla memoria di Renzo Porotto, storico custode e magazziniere del club rossoblù fin dall’inaugurazione del “Chittolina” nel 1978, spentosi domenica scorsa all’età di 79 anni, dopo una lunga malattia.

Tabellino:

Vado-Lavagnese 4-2 (45′ Bacigalupo, 47′ “Rig” Vignali, 51′ Bernardini, 66′ Lipani – 27′ Basso) 

Vado: Luppi, L. Casazza, Lipani, Bernardini (89′ A Casazza), Strumbo, Tissone, Barbetta (63′ Boiga) Taddei, Vignali, Gulli (80′ Risso), A. Bacigalupo

A disp.: Scatolini, Ravera, Barisone, D’Antoni, Dagnino, Capatano. All. L. Tarabotto

Lavagnese: Boschini, Oneto (79′ Queirolo), Profumo, Avellino, Basso, Rossini, Romanengo (53′ Bei) Alluci, Buongiorno (53′ Perasso), Addiego Mobilio (80′ Ozuna), Rovido (53′ Tripoli)

A disp.: Bova, D’Orsi G. Bacigalupo, Orlando. All. Nucera

Arbitro: Eremitaggio (Ancona); assistenti Ercolani (Milano) e Prestini (Pavia)

Note: Pomeriggio uggioso, con rovesci al mattino. Angoli 6-4.

Cronaca diretta:

8′ La Lavagnese in avvio si mostra più intraprendente. Cross a mezza altezza dalla destra, Buongiorno conclude scoordinato. Luppi blocca agevolmente.

13′ Punizione ospite dal limite dell’area. Va Addiego Mobilio, col corpo all’indietro. Alto.

16′ Taddei lancia sulla destra. Tiro cross di Barbetta, il portiere ospite si rifugia in corner. Sul piazzato che ne segue, Tissone stacca ma manda a lato.

25′ Ammonito Romanengo (L).

27′ Gol Lavagnese! Basso trova il jolly. Tiro a giro dai venticinque metri. La palla si infila sotto al sette, imparabile per Luppi. 0-1.

33′ Lipani tira dalla distanza. Boschini si distende e fa sua la sfera.

38′ Bacigalupo trattiene un avversario nei pressi del limite dell’area e viene ammonito. La punizione seguente si infrange sulla barriera.

40′ Vado in avanti. Barbetta, destro dritto per dritto. Boschini respinge coi pugni.

44′ Gol Vado! Barbetta crossa dalla destra. Bacigalupo irrompe nell’area piccola, anticipando il difensore avversario e mette dentro colpendo di testa. 1-1.

45′ Fine primo tempo: Vado-Lavagnese 1-1.

Inizio secondo tempo (15:32).

46′ Rigore Vado. Basso tocca di mano in area, l’arbitro indica senza esitare il dischetto.

47′ Gol Vado! Dagli undici metri si presenta Vignali. Il portiere Boschini intuisce, ma il tiro dell’attaccante rossoblù è troppo angolato. 2-1.

Il rigore del 2-1, trasformato da Vignali. 2 penalty realizzati in due apparizioni con la casacca rossoblù. 

50′ Gol Vado! Svarione della retroguardia Lavagnese. Bernardini si presenta a tu per tu con Boschini e lo supera con un pallonetto centrale. Ribaltone, i locali segnano tre reti nel giro di in cinque minuti effettivi. 3-1.

53′ La Lavagnese prova a correre ai ripari. Triplo cambio: escono Romanengo, Buongiorno e Rovido. Al loro posto entrano rispettivamente Bei, Tripoli e Perasso. La formazione allenata da Nucera schiera ora quattro attaccante.

55′ Lavagnese in attacco. Corner dalla sinistra. Bei si avvita in anticipo e scheggia la parte esterna del palo.

60′ Rete annullata alla Lavagnese per fuorigioco.

63′ Cambio nel Vado. Esce Barbetta, entra Boiga.

66′ Gol Vado! Calcio d’angolo dalla sinistra. Dalla bandierina pennella Taddei. Lipani, dimenticato dal difensore avversario, incorna in maniera perentoria e porge il pallone in fondo al sacco, 4-1.

73′ Vado ancora pericoloso. Boiga sulla destra punta Profumo e incrocia sul primo palo. Boschini si rifugia in corner.

76′ Basso imbecca Addiego Mobilio. Luppi esce coi piedi e sventa.

79′ Quarta sostituzione negli ospiti. Esce Oneto, subentra Quieriolo.

Prosegue come da consuetudine la girandola dei cambi. Nei  bianconeri (oggi in maglia verde) lascia il campo Addiego Mobilio ed entra Ozuna. Nei rossoblù vadesi Risso per Gulli.

90′ Tre minuti di recupero.

90’+1 Gol Lavagnese! La squadra ospite accorcia le distanze, grazie a una beffarda deviazione di L. Casazza. 4-2.

90’+3 Fischio finale: Vado-Lavagnese 4-2.