Pandev doppietta

Il Genoa non si ferma più: batte il Napoli 2-1 ed è terza vittoria consecutiva fotogallery risultati

Un super Perin e due legni hanno salvato il risultato, messo in cassaforte nel primo tempo

Genova. Il 6-0 dell’andata è ormai un lontano ricordo. Un Genoa cinico e spietato ha ragione di un Napoli che ha pagato carissimi due errori difensivi. Doppietta di Pandev nel primo tempo, Politano accorcia le distanze al 79′. Due i legni colpiti dalla squadra di Gattuso e un super Perin hanno completato l’opera: terza vittoria consecutiva per i rossoblù che balzano a 24 punti.

Primo tempo. Ballardini sceglie Pandev come partner d’attacco di Mattia Destro. Goldaniga è l’esterno destro in difesa. Napoli rimaneggiato a causa della positività al Covid di alcuni elementi.

Gli azzurri partono benissimo e al 3′ Zielinski approfitta di un errore di Pandev nel controllo del pallone sul limite della propria area e impegna Perin, che devia in angolo in tuffo. Il Genoa fa molta fatica a uscire dalla propria metà campo e quando ci riesce è difficile che trovi spazi, visto che il Napoli sembra molto ben piazzato.

Nel calcio però basta un solo errore per cambiare tutto e questo errore lo compie il Napoli: Maksimovic sbaglia la misura del passaggio per Demme, ne approfitta Badelj, che serve un assist al bacio per Pandev per l’1-0 del Genoa (11′). L’autore del gol non esulta per rispetto alla sua ex squadra.

Il Genoa si chiude, forte del vantaggio e il Napoli ci prova ancora dalla distanza con Lozano al 18′, ma Perin è ancora bravo in tuffo.

Ancora Napoli che confeziona una palla gol su palla inattiva: Mario Rui per la testa di Petagna, stavolta Perin si salva grazie alla traversa (24′).

Il Napoli gioca e il Genoa raddoppia, sfruttando al massimo una difesa partenopea non impeccabile: la palla rimbalza su Demme e arriva a Zajc, che verticalizza per Pandev; il macedone si gira con eleganza e trafigge Ospina per la seconda volta (26′).

Il Napoli non è tranquillo in difesa e Ospina per poco non combina un patatrac passando la palla a Badelj, che però scivola e non riesce a concludere.

La squadra di Gattuso torna a rendersi pericolosa al 39′ con una ripartenza fulminea: Elmas preferisce il tiro dalla distanza, ma trova ancora Perin. Il Genoa regge e resta coperto, tanto che al 43′, dopo un’azione prolungata degli avversari, Mario Rui alla fine prova il tiro ancora dalla distanza: alto sopra la traversa. Prima del fischio di Manganiello l’ultimo tentativo è di Zielinski da posizione defilata: Perin respinge sul primo palo.

Secondo tempo. Si riparte con il Genoa che riesce a fare più possesso palla e ci prova subito con Zappacosta che al volo però sbaglia la mira.

Gattuso cambia: al 54′ fuori Zielinski e Petagna per Insigne e Osimhen.

La partita è meno vivace rispetto al primo tempo e per vedere la prima occasione occorre attendere 63′: Di Lorenzo arriva sul fondo, assist per Osimhen che dal centro dell’area che sbaglia tutto calciando altissimo.

Doppia sostituzione per il Genoa: dentro Scamacca e Behrami per Pandev e Strootman. Cambio invece obbligato per il Napoli: Manolas esce per un problema alla caviglia dopo uno scontro con Pandev, dentro Rrhamani.

Perin completa la sua ottima partita con un miracolo a una mano su un gran diagonale di Demme (71′).

Esordio per il nuovo acquisto Portanova che rileva Destro al 78′. La partita si innervosisce ed è sempre il Napoli a provarci, stasera però la fortuna è tutta dalla parte del Genoa che viene salvato ancora una volta da un legno: è il palo a respingere il tiro al volo di Insigne. Il giovane centrocampista offensivo ex Juve, appena entrato, compie un errore fatale nella propria area di rigore cercando di liberare il pallone serve involontariamente Politano che insacca il 2-1.

Ballardini richiama Zajc per Rovella (87′)dopo aver redarguito Zappacosta di non essersi buttato a terra dopo aver subito un evidente tocco in area di rigore.

Brivido nel recupero con Elmas che spara alto una palla invitante di Lozano da buona posizione e Mario Rui che reclama un calcio di rigore per una presunta spinta di Scamacca, ma finisce così.

Genoa-Napoli 2-1

Reti: 11′ Pandev; 26′ Pandev ; 79′ Politano

Genoa: Perin, Goldaniga, Radovanovic, Criscito, Zappacosta, Zajc (87′ Rovella), Badelj, Strootman (67′ Behrami), Czyborra, Pandev (67′ Scamacca), Destro (78′ Portanova).

A disposizione: Marchetti, Zima, Ghiglione, Melegoni, Onguene, Rovella, Pellegrini, Eyango, Dumbravanu.

Allenatore: Ballardini

Napoli: Ospina, Di Lorenzo, Manolas (67′ Rrhamani), Maksimovic, Rui, Elmas, Demme (78′ Bakayoko), Zielinski (54′ Insigne), Politano, Petagna (54′ Osimhen), Lozano.

A disposizione: Meret, Contini, Bakayoko, Hysaj, Cioffi, Lobotka.

Allenatore: Gattuso

Arbitro: Manganiello di Pinerolo

Ammoniti: Badelj, Czyborra (G); Lozano, Mario Rui (N)

leggi anche
  • Chiaro
    Ballardini: “Se Pandev decide di smettere, lo meno”