Quantcast
Calcio primavera

Genoa primavera KO contro l’Empoli: cinquina toscana che stende i rossoblùrisultati

Il Genoa primavera passa in vantaggio, ma crolla di fronte a una squadra coriacea e solida: l'Empoli non perdona nulla e non lascia spazi

Genoa Vs Roma

Genova. Un match da dimenticare quello del Genoa primavera, che contro i pari età dell’Empoli ha incassato cinque reti, una pesante sconfitta e un gioco decisamente al di sotto delle aspettative. lontani con la testa, i rossoblù di Chiappino non hanno mantenuto le aspettative di questo inizio 2021, che era sembrato all’insegno di una buona ripresa.

Chiappino ha schierato Agostino, Serpe, Dumbravanu, Marcandalli, Zaccone, Turchet, Besaggio, Boli, Cenci, Cleonise, Estrella. L’Empoli di Buscé ha risposto con Biagini, Donati, Pezzola, Fradella, Rizza, Belardinelli, Sidibe, Asllani, Baldanzi, Lipari, Lombardi. A dirigere la gara è stato Cumara di Verona.

E dire che la gara non era iniziata male per il Genoa, con Cleonise che al quarto d’ora mette in scena la prima emozione del match. È però l’Empoli ad avere più solidità di gioco, anche se non finalizza; il pressing del Genoa è ben neutralizzato e Agostino viene chiamato in causa nella prima mezz’ora in più di un’occasione.

Proprio in quei minuti, Estrella stacca di testa e impegna severamente Biagini; l’estremo difensore toscano, però, è superato dal bel rasoterra di Cleonise, che due minuti più tardi sigla il provvisorio vantaggio del Genoa. Potrebbe essere la svolta, ma non lo sarà.

Il bilancio positivo dei liguri non dura a lungo; l’Empoli non si scompone e risponde con veemenza, tanto che al 39′ Pezzola trova il pari grazie a una bella invenzione di Asllani, mentre tre minuti dopo Baldanzi dà vita a una vera cavalcata sulla fascia, concludendo poi dal limite e siglando il vantaggio, sul quale le squadre vanno al riposo.

La ripresa parte con il Genoa che cerca di ripristinare l’equilibrio perduto, schiacciando l’Empoli nella sua metà campo, ma non ottiene quanto ricercato. I toscani, però, si fanno pericolosi: prima Lipari, poi Belardinelli impegnano Agostino, mentre è Sibide al 13′ a siglare il 3-1, lanciandosi su un pallone vagante in mezzo all’area.

Il Genoa perde del tutto la bussola e l’Empoli mantiene le redini della gara: c’è tempo per arrotondare il risultato, con Asslani che sigla il quarto gol con un bel colpo al volo di sinistro, mentre Degli Innocenti calcia a mezz’aria saltando Agostini.

Genoa sottotono, Empoli che conquista tre punti pesanti; per i rossoblù c’è bisogno di rinvigorire il carattere e la concentrazione, per non far smarrire altre occasioni.