Step by step

Genoa, Ballardini: “Pensiamo partita dopo partita, tentando sempre di tener fede al nostro credo”risultati

Solidità difensiva, media da Champions ed un cammino che appare in discesa: l'allenatore del Genoa dice la sua a 360 gradi

Torino. Allo stadio Olimpico Grande Torino è da poco terminato l’atteso match che metteva di fronte proprio i granata allenati dall’ex Davide Nicola e lo spumeggiante Genoa di Davide Ballardini. Una partita che si preannunciava combattuta proprio come si è verificato, anche se le reti bianche hanno sicuramente influito sulla spettacolarità della gara. Alla fine forse l’unico a poter recriminare sembra essere il Grifone: con più cinismo infatti i rossoblù avrebbero potuto capitalizzare maggiormente le numerose occasioni create.

Dopo un’attenta riflessione sul match, il tecnico Ballardini si è concesso ai microfoni dei giornalisti, esordendo in questo modo: “Il Genoa prova sempre a condurre il match, questo tentando di giocare creando occasioni”. Poi ha aggiunto: “In certe situazioni siamo stati davvero bravi, in altre abbiamo saputo soffrire e alla fine l’equilibro ha prevalso”.

Incalzato poi sull’ottima posizione di classifica occupata al momento dalla sua compagine, l‘allenatore rossoblù ha dichiarato che lui ed i suoi giocatori pensano sempre partita dopo partita, nella speranza di dare sempre il meglio vincendo e convincendo. Infine Ballardini ha speso parole al miele nei confronti dell’astro nascente Nicolò Rovella, descritto come un giocatore non solo di grande tecnica, ma anche molto disciplinato e con tantissima voglia di imparare.

Grinta, determinazione, solidità difensiva, prestazioni convincenti e nessuna voglia di fermarsi: questi i tratti caratterizzanti del Genoa dall’arrivo del nuovo tecnico, riuscito nell’impresa di risvegliare un ambiente depresso grazie alle ottime prestazioni offerte dalla sua squadra.

L’appetito comunque vien mangiando e proprio per questo l’impressione è che il Grifone sia solo all’inizio della sua cavalcata. Nel frattempo i rossoblù si godono una media da Champions ed un’imbattibilità che ormai dura da ben cinque partite. Chissà che il girone di ritorno non possa regalare la parte sinistra della classifica a Criscito e compagni con quello contro il Verona di domenica prossima che, in quel caso, diventerebbe un vero e proprio scontro diretto.

leggi anche
  • Reti bianche
    Serie A, al Grande Torino vince la noia: 0-0 tra granata e Genoa