Quantcast
Dolore

Femminicidio in via Colombo, Toti e Bucci: “Violenza terribile e ingiustificabile”

Anche le istituzioni si stringono nel ricordo e condannano l'ennesimo episodio di violenza sulle donne

Genova. Anche le istituzioni genovesi e liguri si uniscono al dolore per la morte di Clara Ceccarelli, uccisa in via Colombo dall’ex compagno Renato Scapusi fermato dalla polizia mentre tentava il suicidio dalle mura delle Cappuccine.

“Un terribile femminicidio, l’ennesimo nel nostro Paese, che ha sconvolto la città. Una preghiera per Clara e per la sua famiglia in questo momento di grande dolore che unisce un’intera comunità”, ha scritto su Facebook il presidente della Regione Giovanni Toti.

“La città si stringe con dolore e affetto attorno ai familiari di Clara, vittima di una violenza inaudita, aberrante e ingiustificabile – è il commento del sindaco Marco Bucci -. Agli investigatori e alla magistratura spetta il compito di fare totale chiarezza su quanto accaduto, alla nostra società quello di interrogarsi su episodi di tale gravità e comprendere come poter arrivare a cancellare il termine femminicidio dalle nostre cronache”.

leggi anche
  • Commento
    Femminicidio in via Colombo, la Uil Liguria: “È figlio della cultura del possesso”
  • Protesta
    Oggi pomeriggio manifestazione in via Colombo: “Basta chiamarlo amore, basta femminicidi”
  • Il ritratto
    “Clara Ceccarelli aveva paura”, chi era la donna uccisa nel suo negozio in via Colombo
  • Delitto
    Omicidio in via Colombo, preso l’ex compagno di Clara Ceccarelli: ha confessato
  • Aggressione
    Omicidio in via Colombo, donna accoltellata nel suo negozio. Scattata la caccia all’uomo
  • Femminicidio
    L’assassino di Clara Ceccarelli: “Non voleva tornare con me, per questo l’ho uccisa”
  • Intervento
    Femminicidio, le Donne Democratiche: “La politica deve reagire per invertire la tendenza”