Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Esselunga, Pd in municipio Centro Ovest: “Commercianti, civ e sindacati inascoltati”

"L'insediamento del nuovo supermercato è stato voluto e deciso dal sindaco Bucci e dal presidente Toti" dicono i dem

Genova. “Il consiglio comunale approverà l’aggiornamento della pratica urbanistica riguardante l’insediamento di un nuovo supermercato di 3.200 mq a San Benigno, senza che vi fosse stata richiesta di parere da parte del Municipio Centro Ovest e senza tenere conto delle osservazioni rilasciate da associazioni di categoria, sindacati, CIV, commercianti e lo stesso Municipio”. Così attaccano dal gruppo Pd in municipio Centro Ovest e dai circoli di Sampierdarena e San Teodoro.

“Un aggiornamento che, modificando la perimetrazione del civ Fronte del Porto, non impedisse di autorizzare il nuovo insediamento GDO, inducendo il civ, i commercianti e Confesercenti a promuovere un ricorso al Tar che sarà analizzato il 17/3/2021”, si legge nella nota congiunta.

“Ci si aspettava dalla giunta comunale e dal sindaco che venisse illustrata l’indirizzo politico e la propria visione politica sui quartieri di San Pier d’Arena e San Teodoro: due quartieri che saranno devastati nuovamente dal punto di vista economico, commerciale e viabilistico. Il tutto senza che fosse possibile ascoltare, durante la Commissione Comunale, né l’assessore al commercio né l’assessore alla mobilità”, proseguono i dem.

“L’insediamento del nuovo supermercato è stato voluto e deciso dal sindaco Bucci e dal presidente Toti attraverso una visione politica della città che l’ha portata ad essere maggiormente attrattiva solamente per coloro che decidono di investire per la realizzazione di nuovi supermercati.

L’indifferenza del centrodestra non ha tenuto conto delle conseguenze che questo nuovo insediamento porterà sul piccolo commercio, già messo in difficoltà dalla crisi pandemica, e sulla viabilità cittadina, in un’area già critica e sulla quale incide il traffico di accesso per e da traghetti e crociere.

Le promesse elettorali del Sindaco Bucci a favore del piccolo commercio e in contrasto alla grande distribuzione sono state disattese attraverso il conferimento di nuove migliaia di mq alle nuove realtà commerciali. L’unica certezza? Non esiste nella Giunta Comunale una visione politica sul futuro di Sampierdarena e San Teodoro che vada oltre alla volontà di inserire sul territorio del Centro Ovest tutte le servitù possibili, dai depositi petrolchimici ad una struttura commerciale di 3200mq”.