Quantcast
Il mister

Entella, Vivarini: “Paghiamo a caro prezzo ogni minimo errore”risultati

L'allenatore invita a non abbandonare le speranze di salvezza: "Dobbiamo continuare a crederci"

Chiavari. Terza sconfitta consecutiva per l’Entella che, seppur di misura, si arrende anche al Granillo contro la Reggina. Decisivo ai fini del risultato il calcio di rigore trasformato da Montalto dopo una decina di minuti di gioco.

“Siamo stati troppo ingenui – spiega Vincenzo Vivarini nel post partita -. Secondo me la squadra nel complesso non ha fatto male. Abbiamo tenuto il pallino del gioco in mano creando diverse situazioni pericolose. Ci è mancato il guizzo finale, ma ci abbiamo creduto fino all’ultimo secondo. Siamo qui a leccarci le ferite perché abbiamo perso tre partite nelle quali avremo dovuto e potuto fare dei punti. Questa sera ho cercato di cambiare qualche interprete anche nell’ottica delle tre gare in una settimana e l’atteggiamento mostrato mi è piaciuto. La squadra ha corso e si è impegnata, ma è un momento nel quale paghiamo a caro prezzo ogni minimo errore. Adesso serve un grande lavoro perché dobbiamo assolutamente rimanere concentrati e pensare subito alla prossima”.

“A metà dicembre eravamo già retrocessi, poi abbiamo vinto quattro partite e siamo tornati a vedere la luce – sottolinea l’allenatore -. Dobbiamo stringere i denti con la consapevolezza che continuando a giocare possiamo invertire il trend e tornare a fare dei punti. La Serie B è uno dei campionati più strani d’Europa, il nostro obiettivo adesso deve solo essere quello di fare un risultato positivo contro il Frosinone. Mancano ancora tantissime partite e dobbiamo continuare a crederci”.

leggi anche
  • 22ª giornata
    Serie B, un rigore piega l’Entella: la Reggina vince 1 a 0