Quantcast
Monito

Coronavirus, Bassetti: “Dalla prossima settimana possibile arrivo della terza ondata”

Partita la riorganizzazione della clinica di malattie infettive al San Martino: "Ci prepariamo a un aumento dei contagi"

Genova. “Se ci sarà la cosiddetta terza ondata di cui tanti parliamo dovrebbe raggiungere anche la nostra regione tra questa settimana e le prossime 4-6 settimane“. A lanciare il monito è Matteo Bassetti, direttore della clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, mentre la Liguria si prepara a entrare in zona arancione.

Abbiamo organizzato gli argini. Non si sa come andranno le cose, ma potrebbe esserci una ripresa dei contagi nelle prossime settimane. La clinica si è attrezzata rifacendo alcune cose che avevamo fatto nel febbraio-marzo dell’anno scorso: un maggior contingente di medicina territoriale, collaborazione coi medici di medicina generale, abbiamo rafforzato il contingente di collaborazione coi pronto soccorso”.

Le prossime settimane, dunque, “saranno strategiche – ribadisce l’infettivologo – quindi dal punto di vista dell’organizzazione per quanto riguarda le malattie infettive ci siamo organizzati preparandoci a un eventuale aumento dei contagi”.

Non fa paura invece la variante inglese, che ha un’incidenza stimata del 13% sul totale dei positivi in Liguria. “Siccome parte di queste persone è stata ricoverata nei nostri ospedali non abbiamo avuto un aumento di aggressività e questo è un punto molto importante, e neanche un incremento così significativo della contagiosità”, conclude Bassetti.

leggi anche
  • Verdetto
    Coronavirus, la Liguria torna in zona arancione da domenica: ristoranti chiusi a San Valentino
  • Bollettino
    Coronavirus, 332 nuovi casi e 8 morti: calano i ricoverati ma aumentano le quarantene
  • Anche qui
    Coronavirus, in Liguria il 13,7% dei contagiati è positivo alla variante inglese