Attesa

Cinema e teatri in zona gialla aperti dal 27 marzo, via libera dal Comitato tecnico scientifico

L’ultima parola spetta ora al governo, ma si va verso un'occupazione del 25% dei posti a sedere e l'uso di mascherine Ffp2

Liguria. Dal 27 marzo cinema e teatri potranno riaprire se si trovano all’interno di una regione inserita in zona gialla. Il via libera arriva dal Comitato tecnico scientifico che ha approvato il protocollo presentato dal ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo Dario Franceschini, redatto insieme alle associazioni di categoria.

«Il confronto con il CTS e le integrazioni ai protocolli di sicurezza potranno consentire, in zona gialla, la riapertura di teatri e cinema dal 27 marzo, Giornata mondiale del teatro, e l’accesso ai musei su prenotazione anche nei week end», ha annunciato il ministro su Twitter, facendo tornare a sperare il settore, fermo ormai dal mese di ottobre.

Restano però ancora da stabilire le regole da adottare per il ritorno in sala e in platea, ma si va verso un’occupazione del 25% dei posti a sedere con una capienza massima di 200 posti per i cinema e i teatri al chiuso e 400 per quelli all’aperto. Sembra scontato l’obbligo per il pubblico di indossare la mascherina. Nel giorni scorsi si era parlato di ffp2 obbligatoria. L’ultima parola spetta ora al Governo Draghi.

Più informazioni