Impegno

Centro storico, nuovi ecopunti e più pulizia nell’ambito del piano di rilancio Caruggi

Da lunedì attivo il locale per la differenziata, ad accesso controllato, in via Delle Grazie ma ne apriranno altri a breve

Genova. Un nuovo ecopunto ad accesso controllato nel centro storico di Genova ma anche tutta una serie di miglioramenti nei servizi di pulizia da parte di Amiu nel centro storico di Genova. Le attività e i piani sono stati illustrati questa mattina durante un sopralluogo degli assessori comunali all’Ambiente Matteo Campora e al Centro Storico Paola Bordilli, accompagnati dal presidente di Amiu Genova Pietro Pongiglione, in via delle Grazie, nell’ecopunto ristrutturato e attivo da lunedì 1 marzo.

Nell’ambito del Piano integrato Caruggi, da febbraio, sono stati rafforzati del 50% i servizi di sanificazione giornaliera delle strade, dalle precedenti 40 alle attuali 60, con idropulitrici e appositi prodotti; implementati, con un passaggio in più ogni giorno, gli interventi di sanificazione degli ecopunti aperti – non ad accesso controllato – con l’utilizzo di prodotti enzimatici per la mitigazione degli odori oltre al lavaggio quotidiano e avviata la sanificazione settimanale dei 250 cestini getta-carta, distribuiti in tutta l’area del Centro Storico.

Da marzo inoltre gli appuntamenti con l’isola ecologica mobile, Ecovan+, raddoppiano visto il risultato ottenuto con gli appuntamenti straordinari in piazza del Campo.

“Il centro storico – spiega l’assessore Matteo Campora – è sicuramente una realtà complessa e il rafforzamento della raccolta differenziata, con Ecopunti ad accesso controllato, il lavaggio dei cestini con cadenza settimanale, l’incremento del passaggio di idropulitrici in una ventina di vicoli in più ogni settimana sono tasselli fondamentali di un piano di igiene urbana che ha come obiettivo il miglioramento della vivibilità per residenti ed esercizi commerciali”.

“Pulizia e decoro sono al centro dell’impegno della nostra amministrazione nel “Piano Caruggi” – spiega l’assessore Paola Bordilli – vogliamo che il Centro Storico diventi un esempio virtuoso della Genova del futuro”.

“Affrontare i problemi ambientali relativi a un’area così estesa, importante e allo stesso tempo delicata come è il nostro Centro Storico, riveste da sempre un elemento prioritario per l’azienda e per l’unità territoriale che se ne occupa – dichiara il presidente di Amiu Genova Pietro Pongiglione – Per questo abbiamo valutato la necessità di modulare interventi su misura su vari livelli di servizi specifici per questa parte della città”.

Nuovi ecopunti. Nell’ambito del Piano Ecopunti 2021, dalla prossima settimana sarà attivo, completamente restaurato e con sistema di accesso controllato, l’Ecopunto in vico Sauli, che si aggiunge a quelli già riqualificati di vico Indoratori, vico delle Scuole Pie e via delle Grazie.
In marzo continuerà il percorso di trasformazione degli Ecopunti ad accesso controllato che interesserà per primi quello in stradone sant’Agostino e in vico del Dragone, ai quali faranno seguito quelli in via Tomaso Reggio, vico Serra e vico Stoppieri. Nel corso del 2021 saranno acquisiti e aperti due nuovi punti in vico Brignole e in via dei Giustiniani, dove le postazioni multiraccolta all’esterno saranno eliminate.
Fino al 12 marzo, in via san Giorgio 7r, sarà attivo un punto di distribuzione badge elettronico per coloro che vivono nelle vie limitrofe ai nuovi Ecopunti (via delle Grazie e vico Sauli) dove possono essere conferite tutte le frazioni della raccolta differenziata e il residuo secco: lunedì, martedì e venerdì dalle 8.30 alle 12.30; mercoledì e giovedì dalle 14.30 alle 17.30.

leggi anche
  • Proposte
    Piano “Caruggi”, prorogato al 25 marzo l’avviso per le associazioni del centro storico