Quantcast
Cultura del pedale

Bici in città, arriva la nuova edizione del “Manuale del ciclismo urbano”

A cura della Fiab "per informare correttamente chi usa la bici in città su diritti e doveri del ciclista"

Genova. Un’altra azione di FIAB Genova volta alla promozione della mobilità ciclista nella nostra città: è arrivata la terza edizione del Manuale del ciclismo urbano.

“Si sentiva il bisogno di uno strumento per informare correttamente chi usa la bici in città su diritti e doveri del ciclista. Questo anche per via dei numerosi nuovi utilizzatori di tale mezzo di trasporto” ha dichiarato Romolo Solari, presidente di FIAB Genova. “L’ultima edizione pubblicata risale a più di sei anni fa e possiamo dire che, almeno dal punto di vista della mobilità, da allora è cambiato il mondo. Già nel 2018, con la nuova legge quadro sulla mobilità ciclistica, dopo vent’anni di battaglie delle associazioni, FIAB in testa, il nostro Paese si dotava di uno strumento legislativo all’avanguardia nell’ambito della mobilità dolce. L’accelerazione è, poi, arrivata nel 2020, quando la necessità di ripensare la vita nelle città e delle persone per contrastare il Covid ha fatto fare passi da gigante al nostro Paese nella direzione di una mobilità più sostenibile. Sono state introdotte nel nostro ordinamento le corsie ciclabili, le case avanzate per le bici, il senso unico eccetto bici, le strade a priorità ciclistica e così via.”

A tutti è nota la rete ciclabile, in gran parte costituita dalle nuove corsie ciclabili, che sta costruendo il Comune di Genova, ma pochi ne conoscono le regole e le modalità di fruizione. Ecco che il Manuale del ciclismo urbano può aiutare a comprendere le novità introdotte in città. Lo stesso dedica otto pagine alle norme del codice della strada che riguardano la circolazione delle bici. Le norme vengono spiegate anche con l’ausilio di immagini e schemi come quello delle diverse tipologie di piste e corsie ciclabili esistenti. Ma il manuale non è solo questo, fornisce numerosi consigli su come scegliere la propria bici, come difendersi dai ladri, come pedalare nel traffico, come superare le salite genovesi. La parte finale riporta le richieste di FIAB a Regione, Città Metropolitana e Comune e le numerose iniziative della Federazione sia a Genova che nel resto del Paese oltre che una carrellata delle altre associazioni e movimenti che si occupano di ciclabilità nella nostra città.

“Siamo un’associazione di promozione sociale, il manuale è stato stampato in 2.500 copie e finanziato con i fondi del 5 per mille che ci sono stati elargiti. Lo stesso verrà distribuito gratuitamente a chi ne farà richiesta oltre ad essere già presente su internet all’indirizzo http://bit.ly/manuale_ciclismo_urbano” spiega Solari.

I punti di distribuzione a Genova del manuale cartaceo sono i seguenti:

FIAB Genova, Via Caffa 3 scala B int 5, previo appuntamento telefonico al 334.2309616

Cicloriparo, Vico chiuso degli Eroi, 3, il mercoledì dalle 17,30 alle 19

Bike Fever, Via Lomellini, 22 rosso, normali orari di apertura negozio

Ciclofficina Circoliamo Sampierdarena, giorni feriali dalle 15 alle 18,30 c/o Spazio Ado, in via Nicolò Daste.

leggi anche
  • Avanti tutta
    Incidente mortale in monopattino, Musso: “Faremo ancora più piste ciclabili a Genova”
  • Ancora polemiche
    Piste ciclabili, nuovo appello a Bucci: “La svolta green non c’è stata, ora faccia dietrofront”
  • Next generation ue
    Piste ciclabili, Fiab al Comune: “Utilizziamo il recovery fund per la mobilità green”
  • Accusa
    Piste ciclabili, il Comune spende 2,5 milioni per corso Italia ma la Fiab non è d’accordo