Brutto gesto

Avevano scaricato mobili e rifiuti nel Parco delle Mura, rintracciati e denunciati

Dopo un mese di indagini i carabinieri forestali sono risaliti ai responsabili

Genova. Avevano sgomberato un’abitazione, mobili e altri rifiuti urbani indifferenziati, e scaricato tutto all’aria aperta, nel parco delle Mura di Genova – area tutelata dal punto di vista paesaggistico – e in un bosco a Viganego, nel comune di Bargagli. Era successo a metà gennaio.

Ma i carabinieri forestali in collaborazione con la polizia locale hanno identificato il veicolo che ha trasportato il materiale e sono risaliti ai responsabili delle discariche abusive: si tratta di due uomini di 33 e 40 anni, tunisini, dipendenti di una ditta di montaggio di mobili.

L’attività di indagine è stata portata avanti attraverso la raccolta di testimonianze e la visione di riprese della videosorveglianza del comune di Bargagli. I rifiuti sono provenienti da un’attività di sgombero dell’appartamento di una persona deceduta a fine 2020 a Quarto. La ditta non è risultata iscritta all’Albo Nazionale Gestori Ambientali, né autorizzata alla gestione di rifiuti.

Gli uomini, fra i quali il legale rappresentante della ditta, sono stati denunciati per abbandono e gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi, e sanzionati.