Quantcast
Ogni giorno

Autostrade, un’altra mattina di passione: lunghe code in A10 per i cantieri in A26

Rallentamenti anche sul nodo genovese e sulla viabilità ordinaria a causa dei lavori nella galleria Monte Galletto

Genova. Cantieri, pioggia, un’avaria: un mix micidiale per la già precaria situazione del traffico a Genova e dintorni. Anche questa mattina l’elenco delle code e dei disagi sul nodo autostradale e sulla viabilità ordinaria è lungo, così come le code che riguardano soprattutto lo snodo tra A10 e A26.

Si sono formati, fin dalle prime ore del mattino, fino a quattro chilometri di coda tra Arenzano e il bivio A10/A26 in direzione nord, coda che prosegue sulla stessa tratta, per altri 3 chilometri, a causa di alcune riduzioni e scambi di carreggiata.

In coda sono fermi o si muovono a rilento moltissimi mezzi pesanti: ricordiamo che a causa della chiusura della galleria Monte Galletto sulla A7 il percorso suggerito per i camion dal porto verso Piemonte e Lombardia non è la Genova-Serravalle-Milano ma appunto la Pra’-Gravellona Toce. Questo porta a extracosti e extratempi enormi per le società di trasporto, motivo che ha portato le associazioni di categoria a far sentire la loro voce.

Traffico molto intenso anche per chi al bivi arriva da Pegli, altri 2 chilometri di coda, sempre sulla A10.

Sull’asse Busalla – Genova Ovest, c’è un chilometro di coda per lavori – al momento – tra Busalla e Bolzaneto. A causa di questi cantieri le ripercussioni si hanno più che altro sulla viabilità ordinaria della Valpolcevera e di Sampierdarena. Ieri il sindaco Marco Bucci, a questo proposito, ha invitato i genovesi a utilizzare i mezzi pubblici.

Infine per un mezzo in avaria, si sono verificate code anche sulla A10 tra Genova Pegli e Genova Aeroporto per chi si muove in direzione del centro città.

leggi anche
  • Contromisure
    Autostrade: istituzionalizzato il tavolo tecnico tra Regione, Mit e Aspi con le aziende