Quantcast
Gesto

Antifascismo, Il Pd rilancia: “Presto in consiglio comunale una mozione di verità storica”

I Dem stamani hanno deposto un mazzo di fiori nei giardini di Cornigliano, dedicati a Luciano Melis, il più giovane caduto partigiano della nostra città

Genova. Prima di recarsi in consiglio comunale per la lunga seduta sulla riforma dei municipi, questa mattina i consiglieri comunali hanno deposto un mazzo di fiori nei giardini di Cornigliano, dedicati a Luciano Melis, il più giovane caduto partigiano della nostra città.

Apprendista meccanico che combatteva nelle fila delle “Squadre di Azione Patriottica” dell’Ansaldo, è morto a quattordici anni, ucciso dai nazifascisti nel corso dell’insurrezione di Genova, il 24 aprile 1945.

“La storia non si riscrive e non si cancella – dicono i consiglieri – dopo l’approvazione da parte del centrodestra del documento che confonde le responsabilità storiche e mescola la ragione con il torto, le Istituzioni hanno il dovere di reagire”.

“Nei prossimi giorni – annunciano – chiederemo a tutti i partiti presenti in Consiglio Comunale di condividere una mozione che ricordi tutte le culture politiche che hanno contribuito con la lotta e con il sangue alla resistenza antifascista”.

“Senza il coraggio e il sacrificio di comunisti, cattolici, socialisti, liberali e repubblicani oggi non avremmo la Costituzione della Repubblica a garantire diritti e libertà di tutti”, concludono dal gruppo Pd in Comune a Genova.

Più informazioni