Quantcast
Centrodestra

Anagrafe antifascista e anticomunista, Mascia (Forza Italia): “Nostro obbiettivo era trovare una mediazione”

"Chi si è astenuto sapeva benissimo quale fosse il contenuto del testo" dice il primo firmatario dell'ordine del giorno

Genova. “Chi si è astenuto sapeva benissimo quale fosse il contenuto del testo”. Preferisce non entrare nel merito delle polemiche che si stanno giocando nel campo del centrosinistra, a Genova e non solo, ma Mario Mascia, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale, rivendica l’impianto dell’ordine del giorno che fra le altre cose ha chiesto l’istituzione di un’anagrafe antifascista ma anche anticomunista e replica al centrosinistra: “Il testo dell’odg era noto da due settimane, difficile provare a sostenere che chi si è astenuto non sapesse per cosa si votasse”.

L’ordine del giorno era stato presentato alla penultima conferenza dei capigruppo a Tursi da Mascia e dalla collega della Lega Lorella Fontana. Era stato rinviato alla settimana successiva perché il consigliere d’opposizione Gianni Crivello aveva chiesto un rinvio per poter vagliare il documento.

“L’obbiettivo del nostro ordine del giorno non era scatenare polemiche – aggiunge Mascia – ma trovare un punto di mediazione nel merito, a difesa dei valori della nostra costituzione, tant’è che nell’ultima conferenza capigruppo di ieri, prima di portarlo in aula, lo abbiamo ulteriormente integrato recependo l’impegnativa di un ulteriore odg presentato dalla sinistra”.

Dopo di che è stato letto integralmente dal presidente del consiglio comunale in aula ad inizio seduta “ed approvato con l’astensione di buona parte dell’opposizione”, conclude il capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale.

leggi anche
  • Politica
    Anagrafe antifascista e anticomunista, M5s: “Mozione sfregio alla storia e alla memoria”
  • Bufera rossa
    Anagrafe anticomunista, la sinistra si spacca: “Astenersi è stato un errore”
  • Non passa
    Anagrafe anticomunista, mozione bocciata in Media Val Bisagno: “Improponibile”
  • Posizione
    Anagrafe antifascista e anticomunista, Mascia (Fi): “Nessuno nega il contributo di chi ha lotta per la democrazia”