Quantcast
Non passa

Anagrafe anticomunista, mozione bocciata in Media Val Bisagno: “Improponibile”

Questa volta voto contrario (e compatto) di Pd, M5s, Valbisagno Insieme, Chiamami Genova

Genova. A pochi giorni dal passaggio in consiglio comunale, la mozione per la nascita di una “anagrafe antifascista e anticomunista” che tanto ha fatto discutete in queste ore per l’equiparazione tra nazifascismo e comunismo e, soprattutto, per l’astensione – poi rinnegata – di Pd e Lista Crivello, arriva anche in Municipio IV Media Val Bisagno.

Anche questa volta a portarla in discussione Forza Italia e Lega, ma l’esito della votazione non genera fraintendimenti e ambiguità, come in Sala rossa, con il voto compatto “convintamente contro” dei gruppo diPd, M5s, Valbisagno Insieme, Chiamami Genova: “Di fronte a questa improponibile mozione cosa direbbe Nilde Iotti, prima donna comunista a ricoprire la terza carica dello Stato? Sicuramente direbbe, per usare parole gentili, che chi ha scritto il testo va contro la realtà della storia. Il fascismo paragonato al comunismo è una mistificazione della realtà. Il Partito comunista nel nostro paese ha contribuito alla nascita della democrazia ed è stato, insieme ad altre forze politiche, artefice del processo di liberazione che ha liberato l’Italia dall’oppressione nazifascista. I valori fondanti del Comunismo e del Nazifascismo sono estremamente diversi – hanno motivato i capigruppo – questa pseudo mozione presentata dalla maggioranza del Comune di Genova diventa imbarazzante per chi crede nei valori della nostra Costituzione scritta e voluta anche dai”.

“Caro Sindaco, una domanda – sottolinea Roberto D’Avolio presidente di Linea Condivisa del Municipio IV Media Val Bisagno – quando il grifo d’oro Giordano Bruschi chiederà la sala del Municipio per parlarci di come il Partito comunista abbia ispirato la nascita dello Statuto dei lavoratori, dovremmo rispondergli che la sala non è disponibile per questa propaganda eversiva e antidemocratica?”.

E poi ancora una frecciata per il Marco Bucci: “Rimaniamo sbalorditi dall’atteggiamento camaleontico del Sindaco che, pochi giorni prima di approvare questa “mozione”, partecipa alle celebrazioni per i 100 anni del partito Comunista italiano. Votiamo contro in modo fermo e deciso a questa mozione che esclusivamente strumentale“.

leggi anche
  • Bufera rossa
    Anagrafe anticomunista, la sinistra si spacca: “Astenersi è stato un errore”
  • "... ma anche..."
    “Istituire un’anagrafe virtuale antifascista e anticomunista”, la proposta della maggioranza passa in Sala rossa
  • Politica
    Anagrafe antifascista e anticomunista, M5s: “Mozione sfregio alla storia e alla memoria”
  • Centrodestra
    Anagrafe antifascista e anticomunista, Mascia (Forza Italia): “Nostro obbiettivo era trovare una mediazione”