Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Vento e temperature in calo, avviso di Arpal per burrasca forte. Oltre 112 km/h sul lago di Giacopiane

Un fenomeno che, collegato alle basse temperature, acuisce il disagio fisiologico da freddo: a Pratomollo raggiunti i -8 gradi

Più informazioni su

Liguria. Arpal ha emanato anche oggi un avviso per vento di burrasca forte, che già nella notte ha soffiato a oltre 100 chilometri orari sulla costa e nell’entroterra (a Lago di Giacopiane registrati i 112 chilometri orari a Marina di Loano i 102.6 chilometri orari).

Un fenomeno che, collegato alle basse temperature, acuisce il disagio fisiologico da freddo: a Settepani (Sv) sono stati toccati i -7.7 gradi; a Pratomollo (Ge) la colonnina di mercurio è scesa -7.6 gradi; a Monte di Mezzo (Ge) temperatura a -6.4 gradi; a Alpe Vobbia (Ge) termometro a -6 gradi; a Poggio Fearza (Im) -5.9 gradi; a Monte Penello (Ge) giù a -5.7 gradi; a Casoni di Suvero -4.4 gradi.

L’avviso meteo diramato da Arpal afferma nella giornata di oggi, domenica 10 gennaio, si attendono fino alle prime ore del pomeriggio deboli nevicate su interno di C (quota neve 300- 400 metri) e su E. Isolate spolverate nevose sulle zone sensibili di C ed E. Fenomeni in esaurimento nel corso del pomeriggio. Venti di burrasca dai quadranti settentrionali con raffiche di burrasca forte (80-100 chilometri orari) su A, B e C in particolare sui rilievi e sbocchi vallivi, forti 50-60 chilometri orari altrove. Disagio fisiologico per freddo su tutte le zone, più accentuato su B.

Domani, lunedì 11 gennaio, persiste la ventilazione settentrionale rafficata fino a burrasca (60-80 chilometri orari) su A, B e C, in particolare nella prima parte del giorno, forti (40-50 chilometri orari) su D ed E. Venti in attenuazione a partire dal pomeriggio. Disagio per freddo soprattutto nelle prime ore del mattino e dopo il tramonto.

Nulla da segnalare per martedì 12 gennaio.

La zona A comprende la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa; la zona B è la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno; la zona C è la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla; la zona D corrisponde a Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida; la zona E a Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia.