Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Venerdì a Genova classi a cielo aperto: protesta degli studenti in piazza De Ferrari

Più informazioni su

Genova. Anche a Genova gli studenti si stanno organizzando per scendere in piazza e chiedere certezze sul futuro della scuola dopo l’ennesimo rinvio del rientro in presenza seppur al 50%. L’appuntamento è per venerdì mattina in piazza De Ferrari.

Lo slogan del presidio non potrebbe essere più simbolico: “L’iniziativa si chiamerà ‘Le classi a cielo aperto’ – spiega Lucia Piccolo, del coordinamento studentesco 16cento – perché almeno per un giorno vogliamo uscire dalle tane dove viviamo rinchiusi da mesi e dire che noi ci siamo e vogliamo tornare a scuola”.

Per gli studenti “non si tratta di pretendere di tornare a scuola come se nulla fosse perché sappiamo di essere in mezzo a una pandemia e che la situazione resta difficile ma quello che sta succedendo oggi con i continui rinvii sulla parziale riapertura dimostrano che le preoccupazioni che avevamo a settembre erano fondate” dice ancora la studentessa – e non possiamo che constatare come il sistema scuola si sia dimostrato completamente inefficiente”.

Venerdì gli studenti si vedranno in piazza De Ferrari sotto la sede della Regione Liguria: “Seguiremo una lezione con i nostri tablet e pc – e poi cercheremo di fare il punto sulla situazione delle scuole a Genova attraverso alcuni interventi. Sappiamo che questa situazione rischia di far sì che molti studenti della mia età potrebbero lasciare definitivamente gli studi dopo questa fase in cui per molti studiare è diventato un’impresa”.

Nel corso della mattinata gli studenti distribuiranno anche il giornalino del coordinamento: “Il mondo sottosopra” che affronta temi di politica e di attualità: “Vogliamo anche parlare del caso Graeter, la bimba prima nata a Genova per ricordare che tutti gli studenti hanno uguali diritti e tutti coloro che nascono e studiano a Genova dovrebbero avere la cittadinanza e il diritto di voto”.