Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Vaccino anti Covid, per la fase 2 il Comune potrebbe usare i teatri come ambulatori

Bucci: "Il commissario Arcuri ha chiesto ai sindaci delle grandi città di ipotizzare uno spazio ogni 40 mila abitanti, oggi i teatri sono chiusi e inutilizzati"

Più informazioni su

Genova. Nell’attesa che si concluda la fase 1 della vaccinazione anti-covid, quella destinata agli operatori sanitari e agli impiegati e ospiti delle rsa e altre case di cura, il governo inizia il dialogo con gli enti locali per pianificare la fase 2, quella sul territorio.

Nei giorni scorsi ci sono stati incontri tra le Asl 3 e Asl 4 e i sindaci dell’entroterra. Oggi, il commissario per l’emergenza pandemica Arcuri, ha invece incontrato – in video conferenza – i sindaci delle città metropolitane chiedendo di fare in modo che sia a disposizione, ogni 40 mila abitanti circa, uno spazio dove effettuare le vaccinazioni in sicurezza.

Il sindaco di Genova Marco Bucci ha proposto che si possano sfruttare i teatri, chiusi e quindi inutilizzati, come ambulatori per la fase della campagna di vaccinazione. “Abbiamo avuto una videoconferenza con il commissario Arcuri con gli altri sindaci metropolitani – ha spiegato – e ci è stato chiesto di trovare degli spazi per le vaccinazioni in modo che ce ne sia uno ogni 40 mila abitanti, una delle nostre proposte, accolte come una buona idea, è stata quella di utilizzare i teatri”.

Bucci ha detto anche che altri spazi, a Genova, potrebbero essere quelli della Fiera. “Con gli altri sindaci metteremo insieme un portafoglio di immobili e strutture comunali, poi sarà l’autorità sanitaria a scegliere, ma noi ci mettiamo a disposizione”.

Al momento i teatri sono chiusi e lo saranno probabilmente almeno fino al 5 marzo. Ma poi? La speranza è che il mondo dello spettacolo possa tornare attivo. Resta il fatto che, forse, non tutte le sale riaprirebbero e quindi, quelle senza programmazione, potrebbero essere usate.

Per quanto riguarda la zona della Fiera, già oggi il padiglione B (quello blu) è utilizzato dalla Asl per i tamponi, quindi non sarebbe una grande novità. E’ vero però che nel frattempo dovrebbero entrare nel vivo i vicini lavori di demolizione di parte del Palasport. Essendo lavori soprattutto interni, non dovrebbero creare problemi.