Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Scuola, oggi tornano in classe 55mila studenti genovesi. Lunedì tocca alle superiori (forse)

Se la Liguria andrà in zona gialla o arancione, l'11 gennaio scatta il rientro in classe per il 50% dei ragazzi più grandi

Più informazioni su

Genova. Prima campanella dopo le vacanze natalizie oggi per oltre 55mila bambini e ragazzi nella città metropolitana di Genova con la riapertura delle scuole elementari e medie in tutta Italia. In tutta la Liguria sono oltre 100mila a tornare tra i banchi.

E oggi sarebbe dovuta essere la giornata della riapertura degli istituti superiori dopo oltre un mese di didattica a distanza obbligatoria per tutta, rientro rinviato all’11 gennaio dal decreto legge del Governo anche sulla spinta dei presidenti di Regione – tra cui Toti – che volevano scongiurare il rischio di dover chiudere le scuole a brevissimo giro.

Per ora si ricomincia tutti con la didattica a distanza, in un clima che resta di attesa e incertezza. Tutto dipenderà dall’ordinanza del ministro Speranza che venerdì comporrà la nuova classificazione delle regioni. Se la Liguria sarà in zona gialla (come ha pronosticato ieri il presidente Toti) o arancione la ripresa delle lezioni in presenza sarà comunque garantita “almeno” per il 50% degli studenti. Se sarà zona rossa – improbabile, visti gli ultimi dati – i cancelli rimarranno sbarrati come minimo per altre due settimane.

Ad attendere sono anche gli operatori dei bus turistici che dovranno garantire le navette riservate agli studenti nell’ambito del piano coordinato dalla Prefettura, in modo da non dover più vedere le scene di ottobre e novembre coi ragazzi ammassati sui bus in barba a tutte le norme sul distanziamento. A Genova saranno in servizio 32 pullman su dodici linee dedicate, altri 34 mezzi batteranno le strade della riviera e dell’entroterra, e pure Trenitalia si avvarrà di bus per evitare il sovraffollamento dei convogli.