Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Scuola e coronavirus, Azzolina: “Chiederò ristori formativi da fare ora, in estate non si può”

La ministra va all'attacco: "E' più facile chiudere la scuola perchè la scuola non ha bisogno di ristori economici"

Genova. In vista del prossimo Consiglio dei Ministri, calendarizzato per le prossime ore per definire gli ultimi “dettagli” del nuovo Dpcm che domani sarà presentato al Parlamento e al paese, la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina rilancia la difesa della scuola, settore tra i più compromessi in questo anno di emergenza sanitaria.

“Sarò io oggi a chiedere i ristori formativi – ha detto durante un’intervista televisiva questa mattina – ci sono anche bambini della scuola primaria che sono andati a scuola meno ma so bene che vengono da 3 mesi di dad dell’anno precedente. Non credo si possa pensare di recuperare d’estate: bisogna recuperare oggi. E’ più facile chiudere la scuola perchè la scuola non ha bisogno di ristori”.

Ma i ristori saranno intesi in senso didattico: “Chiederò ristori formativi per fare apprendimenti potenziati anche nel pomeriggio, per fare educazione all’affettività e incrementare l’aiuto psicologico: ora bisogna intervenire non di certo in estate”.