Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria, tanti prestiti senza prospettive di riscatto

L’esperienza insegna che i prestiti con diritto di riscatto difficilmente vanno poi a buon fine

Più informazioni su

Genova. Un proverbio genovese recita, senza mezzi termini: “prestâ porta mâ” ed i nostri vecchi sapevano quello che dicevano…

Già l’anno scorso, Parma e Celta Vigo si erano ben guardate dall’ esercitare il diritto di riscatto che vantavano su Caprari e Murillo, tanto è vero che gli uomini mercato della Sampdoria hanno dovuto bissare il prestito del colombiano in Spagna e cedere di nuovo le prestazioni sportive dell’ex pescarese, questa volta al Benevento.

Di fronte alla necessità di alleggerire il monte ingaggi (oltre ai tanti giovani mandati giustamente a farsi le ossa in categorie inferiori), sempre nella finestra estiva del mercato, si è fatto lo stesso   anche con Chabot (allo Spezia), Bonazzoli e Murru (al Torino), Vieira (al Verona) e Depaoli (all’Atalanta)… ma la domanda, che ci si pone ora, è: “Quanti di questi verranno riscattati?”

Pochi o nessuno? Infatti,  l’Atalanta di Gasperini, dopo aver ingaggiato Joakim Mæhle dal Genk, ha già  restituito al mittente Fabio Depaoli, per il quale è stata nuovamente trovata un’altra destinazione in prestito, questa volta a Benevento… Ci si augura in una trattativa che possa coinvolgere Caprari in un riscatto anticipato”.

Anche il Torino vorrebbe rimandare a Genova, già adesso , Murru e Bonazzoli e si conta sul Crotone per piazzare in Calabria il ragazzo che lo scorso anno ha avuto una parte importante nella salvezza del Doria.

Vieira sta cercando di riprendere confidenza con la palla, dopo un lungo infortunio, mentre Chabot è l’unico a giocare con continuità, nello Spezia di Italiano.

A dire il vero, anche Falcone e Bahlouli si stanno ben comportando nel Cosenza, tanto è vero che i calabresi vorrebbero fare il tris, prendendo in prestito anche Kaique Rocha, tanto più dopo l’infortunio occorso a Luca Bittante (il brasiliano piace comunque anche ad Ascoli e Vicenza).

Passando al calcio giocato, oltre a fare i complimenti a Ranieri ed ai suoi giocatori, per l’exploit di Parma, ottenuto grazie alle belle prestazioni di tutti (in primis Audero, Adrien Silva, Yoshida, Colley, Augello, Damsgaard e Keita), c’è da fare un “in bocca al lupo” ai ragazzi che Tufano ha convocato per la partita di questo pomeriggio, alle 15 a Bogliasco, per il recupero della quarta giornata del Campionato Primavera 1:

Portieri: Avogadri, Saio, Zovko.

Difensori: Angileri, Aquino, Ercolano, Giordano, Hermansen, Miceli, Napoli, Obert.

Centrocampisti: Brentan, Canovi, Francofonte, Sepe, Siatounis, Somma, Trimboli, Yepes Laut.

Attaccanti: Di Stefano, Gaggero, Krawczyk, Marrale, Montevago, Prelec.