Saluto romano a Cogoleto, la Digos denuncia i tre consiglieri comunali - Genova 24
Le indagini

Saluto romano a Cogoleto, la Digos denuncia i tre consiglieri comunali

Sia dalla Digos, in procedura d'ufficio, sia da parte dell'amministrazione. L'ipotesi di reato è la violazione dell'articolo 2 della legge Mancino

Genova. La Digos di Genova ha denunciato per violazione della legge Mancino Valeria Amadei, Francesco Biamonti e Mauro Siri, i tre consiglieri comunali di Cogoleto che nella seduta consiliare del 27 gennaio avrebbero ripetutamente fatto il saluto romano mentre votavano alcune delibere proposte dalla giunta relative al bilancio.

Oltre alla denuncia da parte della Digos, nelle prossime ore, o nella giornata di domani, arriverà anche quella del Comune di Cogoleto. Questa mattina il sindaco Paolo Bruzzone ha riunito la sua giunta ed è arrivato a questa conclusione che comunque rafforza l’azione della polizia. Inoltre l’amministrazione presenterà un esposto alla prefettura di Genova su quanto accaduto: il prefetto potrà decidere se procedere o meno con l’eventuale decadimento dei tre consiglieri. Il sindaco avrebbe auspicato che i consiglieri si dimettessero autonomamente.

L’articolo 2 della legge Mancino punisce “chiunque, in pubbliche riunioni, compia manifestazioni esteriori od ostenti emblemi o simboli propri o usuali delle organizzazioni, associazioni, movimenti o gruppi” che incitano alla discriminazione o alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi.

A denunciare pubblicamente l’accaduto era stato il sindaco di Cogoleto Paolo Bruzzone che aveva condannato l’episodio attraverso la sua pagina Facebook.

Gli agenti della Digos, agli ordini del dirigente Riccardo Perisi, nel pomeriggio di ieri erano andati a Cogoleto per raccogliere le testimonianze dei consiglieri presenti in aula al momento del voto e acquisire la videoregistrazione originale del consiglio comunale.

Le denunce sono state consegnate questa mattina nelle mani del procuratore capo Francesco Cozzi. La Procura valuterà nelle prossime ore l’apertura di un fascicolo sulla vicenda.

Intanto nella giornata di oggi il consigliere della Lega Francesco Biamonti, che ieri aveva detto di voler querelare il sindaco Bruzzone per l’accusa da lui giudicata “infamante”, è stato sospeso dal partito. Sulla posizione della consigliera di Fdi Amadei, il commissario regionale del partito Matteo Rosso ha spiegato che “il caso verrà affrontato nei prossimi giorni”.

leggi anche
Generica
"vicini di casa"
Saluto romano a Cogoleto, ad Arenzano bandiera “Antifa” sulla sede del Comune
Generica
Antifascismo
Saluto romano a Cogoleto, Anpi: “Subito le dimissioni dei tre consiglieri nostalgici”
Generica
Caso
Saluto romano a Cogoleto, il caso sbarca alla Camera: “Lesi i valori antifascisti”
Generica
Sviluppi
Saluto fascista a Cogoleto, i tre consiglieri comunali indagati dalla procura di Genova
Generico agosto 2021
Bufera
Il consigliere Biamonti: “Gino Strada? Bruci all’inferno”. L’Anpi: “Sia rimosso dall’incarico”