Parole dure

Saluto fascista, Toti: “Hanno offeso nel giorno della Memoria le vittime della follia nazifascista”

"Gesto da condannare senza se e senza ma" secondo il presidente della Regione, quello dei tre consiglieri comunali di Cogoleto

Generica

Genova. Un gesto “da condannare senza se e senza ma”. A pochi minuti dalla diffusione della notizia, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti ha criticato aspramente l’episodio del saluto romano avvenuto nell’aula del consiglio comunale di Cogoleto, nel ponente genovese. Un gesto che, in queste ore, sta sollevando le critiche di gran parte del mondo politico e sindacale.

“Quello che è accaduto a Cogoleto non è tollerabile e va condannato, senza se e senza ma – ha scritto Toti su Facebook – i consiglieri che durante il consiglio comunale hanno fatto il saluto romano oltre a commettere un reato, hanno offeso nel giorno della Memoria tutte le vittime della follia criminale nazifascista”.

“Da presidente di Regione – aggiunge – ritengo che nessuno debba permettersi comportamenti simili, a maggior ragione i rappresentanti delle istituzioni, in nessuna giornata, non solo in quella della Memoria”.

Poi l’endorsement al sindaco di Cogoleto Bruzzone che per primo, con un post sui social network, ha difusso quanto accaduto. “Bene ha fatto il sindaco Paolo Bruzzone a condannare prontamente e condivido le sue parole dalla prima all’ultima”.

leggi anche
Generica
Contrattacco
Saluto fascista a Cogoleto, il consigliere Biamonti: “Querelo il sindaco”
Generica
Il caso
Saluto fascista durante la seduta nel “Giorno della memoria”, bufera sui consiglieri a Cogoleto
Generica
Antifascismo
Saluto romano a Cogoleto, Anpi: “Subito le dimissioni dei tre consiglieri nostalgici”
Generica
"vicini di casa"
Saluto romano a Cogoleto, ad Arenzano bandiera “Antifa” sulla sede del Comune