Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rientro a scuola per migliaia di studenti genovesi, servizio bus potenziato e tamponi in classe

La didattica in presenza riparte per il 50% delle superiori. Al King 1000 test rapidi tra ragazzi, docenti e personale Ata

Più informazioni su

Genova. Migliaia di studenti delle scuole superiori rientrano in classe dopo settimane di didattica a distanza. Questa mattina fino al 50% dei ragazzi potrà incontrare nuovamente compagni di classe e docenti, dal vivo. “Un piccolo passo verso la normalità”, ha detto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti augurando una buona ripresa ai giovani. Un passo che, sul fronte dell’organizzazione degli istituti e su quello del trasporto pubblico, comporta tutta una serie di novità e protocollo.

A Genova, sulla base del piano messo a punto dalla prefettura già prima di Natale, sono stati definiti orari scaglionati di ingresso e di uscita (dalle 7 alle 10 del mattino, dalle 12 alle 16e30 nel pomeriggio) e il potenziamento delle linee Amt grazie a 32 autobus turistici messi a disposizione da due aziende private.

Sulle livree degli autobus “granturismo” sono stati posizionati dei cartelli che chiariscono che si tratta di mezzi dedicati agli studenti e le linee effettuate, su cui si sale con un normale titolo di viaggio o abbonamento. Tuttavia sono molto pochi i ragazzi che se ne stanno servendo, non è chiaro se per abitudine o per scarsa comunicazione, gli studenti – almeno al capolinea di Brignole – stavano salendo sui normali autobus Amt. Probabile che il sistema sia ancora da oliare.

Vengono segnalati mezzi Amt pieni su alcune linee del ponente e della Valpolcevera (dove l’hub dei mezzi per gli studenti è a Bolzaneto), e nel levante, sui mezzi che portano al Marsano di Sant’Ilario. Eppure Amt ha assicurato di aver incrementato il servizio negli orari di punta. (In tutta la Liguria verranno erogati un milioni e mezzo di chilometri in più e 280 bus supplementari per un costo di circa 12 milioni sino alla fine dell’anno scolastico. A Genova, in particolare, si tratta di 1,5 milioni di chilometri con 180 bus di cui 65 aziendali e il resto di operatori privati).

“33 mila studenti liguri dell’istruzione superiore tornano a scuola, altrettanti nei prossimi giorni in base ai turni e agli orari decisi per rispettare la presenza al 50% – afferma l’assessore regionale all’Istruzione Ilaria Cavo – un grazie ai presidi e ai docenti per la flessibilità dimostrata in questo periodo, anche nel garantire una doppia fascia oraria di ingresso. Un grande in bocca al lupo a tutti gli studenti per le prossime lezioni e i prossimi incontri”.

Riprende oggi anche lo screening Covid per la popolazione scolastica: il ritorno in classe equivale al “tampone rapido” per un migliaio di studenti, docenti e personale Ata del liceo King che si vorranno sottoporre al test.