Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Municipi, la Lega difende la riforma ma con modifica: “Siano conservate le manutenzioni”

"Anche con modifiche dei processi decisionali ma sempre al fine di dare risposte celeri alla cittadinanza che richiede strade pulite e lavori pubblici e rapidamente eseguite"

Più informazioni su

Genova. “La riforma su decentramento avviata dalla giunta Bucci sia l’occasione per avviare un serio percorso di riforma dei municipi nel segno di un efficientamento del funzionamento per dare le giuste e corrette risposte alla cittadinanza”.

Questo dichiarano i consiglieri comunali del gruppo Lega Salvini premier insieme agli assessori comunali ed ai rappresentanti dei municipi hanno incontrato l’assessore Rosso per fornire il loro contributo migliorativo nella proposta di riforma avviata dalla giunta.

“Siamo molto soddisfatti dell’incontro odierno, abbiamo segnalato all’assessore Rosso che siamo favorevoli alla riforma ma che siamo altrettanto convinti che essa debba andare nella direzione di migliorare il funzionamento dei municipi, centralizzando alcuni servizi che possono essere meglio gestiti dall’amministrazione comunale ma conservando le manutenzioni ordinarie e straordinarie, anche con modifiche dei processi decisionali ma sempre al fine di dare risposte celeri alla cittadinanza che richiede strade pulite e lavori pubblici e rapidamente eseguiti“, afferma il presidente del Municipio centro Est Andrea Carratù che si dice pronto a collaborar e affinché si pervenga a tale risultato.

I consiglieri comunali Fontana, Rossi, Amorfini, Remuzzi, Corso, Pians e Ariotti e i municipali della lega hanno sottolineato l’importanza di conservare la legittimazione politica derivante dalla elezione nei processi decisionali che di concerto con l’apparato amministrativo dovranno essere assunti per pervenire agli interventi migliorativi su pulizie e manutenzioni e gestione del patrimonio non abitativo ad uso sociale e ludico ricreativo.

“Nonostante questa iniziativa sia stata assunta con tutte le migliori intenzioni, con spirito costruttivo e collaborativo, prendiamo atto che lo stesso atteggiamento che stiamo riponendo in questo progetto di riforma non è stato ad oggi messo dalle forze dei partiti di minoranza che sono per converso maggioranza in molti municipi partiti che stanno veicolando a loro beneficio notizie errate sulla proposta di riforma, coinvolgendo vari associazioni del territorio senza spiegare il progetto ma limitandosi a veicolare una asserita volontà antidemocratica della giunta“.

Queste le parole dei vari consiglieri e assessori leghisti dei municipi che contestano e stigmatizzano l’atteggiamento dei presidenti di molte delegazioni Scesi in campo sulle barricate con il consueto spirito strumentale utilizzato a scopi politici contro la Giunta Bucci.