Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

L’Iren Genova Quinto si ferma ad un passo dall’impresa col Salerno

I biancorossi, vittoriosi per 10 a 7, dovranno lottare per la salvezza

Sori. L’Iren Genova Quinto si ferma ad un passo dall’impresa. Dopo aver perso 11-7 in casa della Rari Nantes Salerno, la formazione biancorossa vince 10-7 nella gara di ritorno, disputata oggi a Sori, ma non basterà per arrivare secondi nel girone A (alle spalle della Pro Recco) e quindi qualificarsi al girone d’élite.

Al contrario, Bittarello e compagni, dopo l’impegno di venerdì prossimo proprio in casa dei recchelini, disputeranno la seconda parte del campionato nel raggruppamento per evitare la retrocessione.

“Ai miei ragazzi non posso che fare i complimenti per come si sono comportati, ho visto il gioco e lo spirito che avevo chiesto – commenta il tecnico Gabriele Luccianti -. Non avere la possibilità di allenarsi con altre formazioni nel corso della settimana comporta alternare momenti di grande intensità ad altri giocati diversamente, è quello che ci è capitato nel terzo tempo ma questo non può essere un alibi perché vale per tutti. Di certo non possiamo avere rimpianti per questa partita, ma per il risultato maturato a Salerno che ha complicato i piani. Adesso concentriamoci sulla prossima partita e soprattutto sul girone che giocheremo con altre quattro squadre per ottenere la salvezza”.

Il tabellino:
Iren Genova Quinto – Rari Nantes Salerno 10-7
(Parziali: 5-3 2-2 0-2 3-0)
Iren Genova Quinto: Pellegrini, Panerai 3, Fracas, Mugnaini, Brambilla, Guidi 1, Gavazzi, Nora 2, Ferrero, Bittarello, M. Gitto 2, Gambacciani 2, Pellerano. All. Luccianti.
Rari Nantes Salerno: Santini, M. Luongo 2, Esposito 1, Spatuzzo, Scotti Galletta 1, Gallozzi, Tomasic 1, Cuccovillo, Elez 2, Parrilli, Fortunato, Pica, Taurisano. All. Citro.
Arbitri: Colombo e L. Bianco.
Note. Usciti per limite di falli Gallozzi nel secondo tempo, Gavazzi e Brambilla nel terzo tempo, Mugnaini, Scotti Galletta e Fortunato nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Quinto 6 su 9 più 2 rigori realizzati, Salerno 4 su 15 più 1 rigore realizzato. Espulsi per proteste i tecnici Luccianti e Citro nel terzo tempo.

Foto di Paolo Zeggio