Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Samp vince (2-0) e convince contro un bel Parma risultati

Primo goal asiatico/blucerchiato: lo segna Yoshida, imitato poi da Keita Balde... Per la Samp si aprono nuovi orizzonti

Parma. Classifica di Serie A spaccata in due, con la Sampdoria nel limbo (decimo posto), prima del fischio d’inizio della sfida col Parma, assestato al penultimo posto e che – tuttavia – con un’eventuale vittoria, se ne metterebbe tre alle spalle… Tutto questo per dire quanta “garra” metteranno in campo i ducali, la cui rosa non merita la posizione attuale, come riscontrabile dalle distinte consegnate al team arbitrale diretto da Manganiello di Pinerolo, assistito dal duo Valerani/Scatragli, oltre che dal quarto uomo Santoro e dagli addetti al VAR Doveri e Liberati:

Parma (4-3-3): Sepe; Conti, Iacoponi, Gagliolo, Pezzella; Grassi, Hernani, Kurtic; Kucka, Cornelius, Gervinho.

A disposizione: Colombi, Busi, Dierckx, Ricci, Brugman, Dezi, Sohm, Camara,  Brunetta, Karamoh, Mihaila, Sprocati.

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, O. Colley, Augello; Candreva, Adrien Silva, Thorsby;  Ramírez; Keita, Quagliarella.

A disposizione: Letica, Ravaglia, Rocha,  Regini, Askildsen, Ekdal, Léris, Jankto., Damsgaard, Verre, La Gumina, Torregrossa.

“Lunga vita”, come ripetutamente scritto,  ai difensori della Sampdoria… mentre mister Ranieri spiazza tutti e schiera una Samp d’attacco, con due punte ed un trequartista a sorreggerle… vediamo che dice il campo…

Parma in bianco crociato, Samp in blucerchiato classico… si parte con i ragazzi di Ranieri che sembrano intenzionati a fare gioco.

Al 6° però è Conti a fare il primo tiro in porta… troppo debole per impensierire Audero.

Al 13° su  liscio incredibile in area di Yoshida, Kucka ha la palla goal sul destro, ma Colley salva sulla riga.

Al 15° dopo una fallosa spallata di Grassi a Ramirez, non sanzionata dall’arbitro, Keita va al tiro… abbondantemente fuori.

Al 20° su cross tagliato e forte di Candreva, Quagliarella non trova la deviazione vincente per poco.. la palla lambisce comunque il palo.

Al 22° Gervinho in contropiede è letale, ma la sua forte conclusione colpisce il palo, grazie ad una provvidenziale deviazione di Audero… grande parata.

Al 24° Yoshida si fa perdonare e sfrutta un errato intervento di Cornelius ed infila, in mischia da corner, Sepe (1-0 per il Doria).

Al 28° ancora Audero miracoloso… Silva viene antipato a meta campo e Gervinho si invola solo, arrivando davanti al portiere blucerchiato che esce a valanga fuori area e respinge col corpo.

Al 30° Silva fa un fallo su Kucka, che lo scalcia da terra… l’arbitro lo grazia, con un salomonico giallo, che viene rifilato anche a Keita per la sua reazione a difesa del portoghese.

La partita si scalda… gli emiliani non ci stanno a perdere…

Al 33° un errore di Hernani, consente a Ramirez di soffiargli la palla, darla a Keita, che salta Conti e raddoppia (2-0).

Al 38° Augello dribbla Kucka e la mette in mezzo, al bacio, per la testa di Keita… che la butta sopra la traversa.

Al 41° palla tagliata di Candreva per il capitano che colpisce di testa… fuori

Al 42° Kucka costringe Audero ad una difficile parata in angolo e sulla ripresa lo stesso slovacco, con una conclusione da lontano, colpisce la traversa.

Primo tempo bellissimo, con continui capovolgimenti di fronte… la Sampdoria è stata cinica, il Parma sfortunato… per ora 2-0, ma la partita è ancora aperta.

Si riprende, dopo l’intervallo, con Karamoh al posto di Hernani e con Gervinho che fa subito venire i brividi ad Audero

Al 55° Audero molto reattivo ad uscire sui piedi di Gervinho, che comunque era in offside.

Al 57° cambio per la Sampdoria, dentro Damsgaard al posto di Keita ammonito, la Samp passa al 4-4-1-1.

Al 59° Sepe mette in angolo un cross di Candreva deviato da un difensore. Sull’angolo drop favoloso di Damsgaard, che Sepe para.

Al 60° botta tremenda di Kucka, ma  Audero stasera para tutto… che partita!

Una considerazione: Adrien Silva dipinge in mezzo al campo.

Al 65° Brugman per Grassi nel Parma.

Al 69° entrano Verre e Torregrossa, per Ramírez e Quaglierella.

Al 72° ci prova Brugman da molto lontano (Audero para) e fa lo stesso Kurtic che però sparacchia fuori, un minuto dopo.

Al 76° Kucka colpisce di testa… palla lontana dai pali della Sampdoria

Parma costretto a cambiare l’infortunato Karamoh con Mihaila, al 79°.

All’ 81° Kurtic atterra Verre al limite, mentre Jankto prende il posto di Candreva ed Ekdal quello di Adrien Silva.

All’ 85° Ricci per Pezzella e due minuti dopo azione di rimessa della Samp, che non riesce andare al tiro, guadagnando solo un corner e badando ad addormentare la partita anche nei tre minuti di recupero concessi da Manganiello.

Convincente secondo tempo della Sampdoria, che ha badato a mantenere il controllo della partita di fronte ad un Parma che come si diceva all’inizio non merita il penultimo posto in classifica.