Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Inclusione scolastica, Lodi (Pd): “Bene i servizi ma occorre implementare il personale”

"L'offerta sia più ricca in un momento in cui comunque il lavoro educativo risulta più faticoso anche in conseguenza alle vigenti norme anti covid". Tursi: "Assunte 200 persone"

Genova. Il Comune di Genova ha annunciato che sono state accolte tutte le richieste di servizi di inclusione scolastica giunte da parte delle famiglie. Un dato senz’altro positivo, “ma per una scuola davvero includente occorre un adeguato numero di addetti tra il personale con l’obiettivo di far fronte alle sostituzioni necessarie e per garantire un minimo di compresenza tra insegnanti”, dice Cristina Lodi, capogruppo del Pd in consiglio comunale.

“Questo – aggiunge – affinché l’offerta sia più ricca in un momento in cui comunque il lavoro educativo risulta più faticoso anche in conseguenza alle vigenti norme anti COVID. Infatti, è noto che in alcune scuole comunali le famiglie hanno visto all’ultimo momento ridotto l’orario di frequenza a causa della mancanza del personale”.

“Già nei mesi scorsi avevo sollevato il problema del personale che mi pare, se non uguale, addirittura peggiorato – continua la dem – chiederò spiegazioni nuovamente in aula dopo queste ultime dichiarazioni della giunta”.

“La condizione di lavoro degli operatori scolastici comunali chiede attenzione anche perché sembra che questa giunta non abbia realizzato che siamo ancora in emergenza COVID, ed alle volte il personale è ammalato, in quarantena o alle prese con situazioni di difficoltà incompatibili con il lavoro. Colgo l’occasione per ringraziare comunque tutti coloro che nel mondo della scuola stanno tenendo duro, nonostante tutto”, conclude Cristina Lodi.

Dal Comune di Genova arriva una precisazione in merito. Il Comune di Genova per fare fronte alle mutate esigenze scolastiche a causa dell’emergenza Covid-19 ha provveduto, con risorse proprie, all’assunzione di oltre 200 unità tra personale non docente, insegnanti scuola infanzia e assistenti asili nido, a tempo determinato. Pertanto, questa amministrazione ha concretamente arricchito l’offerta educativa, intervenendo direttamente per implementare il personale nelle scuole comunali. Gli insegnanti, gli educatori e tutto il personale delle scuole comunali sta svolgendo un lavoro straordinario in prima linea, e a loro va il ringraziamento e l’attenzione di tutta l’amministrazione.