Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cus Genova Volley, inizia il campionato: gruppo rinnovato e giovane, obiettivo minimo la salvezza

Il capitano Omar Louza, il tecnico Fernando Mancini e il nuovo arrivato Marco Cassone presentano la nuova stagione biancorossa

Genova. Nel weekend è tempo di ripartenze. Questo sabato comincia ufficialmente il campionato di Serie B 2020/21 che vede impegnato il Cus Genova Volley condotto da Fernando Mancini. È la terza stagione di Serie B per i biancorossi, un traguardo importante che arriva dopo la salvezza ottenuto sotto la guida di Gerry Grotto nella stagione 2018/19 e dopo un buon campionato interrotto però dalla situazione sanitaria nella passata stagione, quella 2019/20.

 Cus Genova Volley

L’emergenza sanitaria ha imposto una modifica nella formula dei campionati e così Louza e compagni saranno impegnati nel girone A2, che comprende Zephyr Trading Spezia, Novi Pallavolo, Colombo Genova, NPSG Spezia e Admo Lavagna.

L’esordio della squadra allenata da Mancini, caratterizzata dalla permanenza di alcuni senatori e dall’inserimento di nuove importanti pedine per il suo scacchiere, è previsto per domani, sabato 23 gennaio, alle ore 18 nel derby contro gli spezzini dello Zephyr.

“Quest’anno abbiamo un po’ ringiovanito la squadra rispetto agli anni passati – afferma l’opposto Omar Louza -. Ho cominciato la mia avventura al Cus tre anni fa, questo è il mio terzo anno. Tre anni fa ci siamo salvati un po’ per il rotto della cuffia, invece l’anno scorso eravamo un po’ più lanciati però il Covid purtroppo ha fermato tutto lo sport e tutto il mondo. Finalmente ci siamo ritrovati in palestra con un gruppo più giovane. Siamo pochi rispetto alle annate passate, però siamo un gruppo molto motivato, siamo qui per fare bene, vogliamo puntare più in alto della salvezza. Non ci poniamo un obiettivo fisso, ma fare il meglio delle nostre possibilità e sono sicuro che quest’anno ci potremo togliere delle belle soddisfazioni”.

L’allenatore Fernando Mancini dichiara: “Terzo anno qui al Cus, ho iniziato come secondo di Gerardo Grotto. Il primo anno squadra completamente costruita durante l’estate, dopo una brillante promozione, ci siamo salvati quindi abbiamo raggiunto l’obiettivo della stagione. Lo scorso anno, con qualche nuovo innesto, è andata meglio: l’obiettivo era salvarci in maniera più agevole, purtroppo è finita come tutti noi sappiamo, l’emergenza sanitaria nazionale ci ha fermato sul più bello”.

“Ripartiamo da quest’anno – prosegue -. Gruppo quasi completamente rinnovato. Età media che si è abbassata notevolmente, ci fa molto piacere lavorare con dei giovani, che tornano da esperienze fuori. Un ligure, Sergio Poggio, che torna a Genova dopo qualche anno, dopo esperienze fuori. Abbiamo un altro giovane martello da Viterbo e altri nuovi innesti che scopriremo sicuramente durante la stagione. Ci aspettiamo un anno in cui si deve lavorare molto, in cui si deve lavorare bene. Ci sono meno squadre avversarie nel girone che andremo ad affrontare. Dodici compagini, ne scendono tre, quindi immaginate, con un gruppo nuovo e giovane quanto non sarà semplice. Quindi lavoreremo tanto per raggiungere la salvezza quanto prima“.

“Vengo da Aosta e sono pronto per cominciare questa nuova avventura con il Cus Genova di Serie B. Non conosco ancora il gruppo – diceva Marco Cassone subito dopo il suo arrivato -, non vedo l’ora di conoscere tutti, di parlare con tutti. Mi sono presentato col coach e sono pronto per iniziare questa nuova avventura. Ho fatto due anni al Parella: in Serie B il primo, in Serie A3 il secondo; sono pronto con questa nuova esperienza perché mi piace molto il progetto. Non vedo l’ora di iniziare ad allenarmi e di iniziare le partite“.