Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coronavirus, 395 nuovi casi in Liguria su 4.442 tamponi: calano i ricoveri in ospedale

Diciotti i morti registrati. Somministrate in Liguria il 56% delle dosi di vaccino ricevute

Più informazioni su

Genova. Sono 395 i nuovi casi di coronavirus registrati oggi dal bollettino di Alisa/Regione per il ministero della Salute. Il dato è riferito a 4442 tamponi molecolari effettuati. Il tasso di positività, è dell’8,8%, in crescita rispetto a ieri (5,45%) ma comunque sotto il valore degli scorsi giovi dove era stato spesso sopra il 10%.

Nel bollettino si citano anche i 2284tamponi antigenici “rapidi” effettuati nelle ultime 24 ore.

Il dettaglio dei nuovi positivi vede 56 casi a Imperia, 89 a Savona, 120 nell’Asl 3 Genova e 28 in quella del Tigullio, 98 alla Spezia.

Ancora alto il numero delle vittime registrate nelle ultime 24 ore: sono 18 le persone uccise dal Covid. Si tratta di pazienti deceduti tra il 4 dicembre e la giornata di ieri, alcuni sono morti nei giorni di Natale e della vigilia: non erano ancora stati registrati dal bollettino.

Scende di 45 pazienti in sole 24 ore il totale degli ospedalizzati (sia per via dei dimessi, sia per via di chi non ce l’ha fatta): sono 751 nelle strutture ospedaliere liguri.
Le terapie intensive occupate sono 62, tre meno di ieri. Sale lievemente il numero di persone in quarantena, curate a domicilio: 19 più di ieri (4251 in totale).

I guariti, per doppio tampone o perché trascorsi 21 giorni dagli ultimi sintomi, sono stati 287. I soggetti in sorveglianza attiva sono 4073 di cui 1227 nel territorio della Asl 3.

Sul fronte delle vaccinazioni anti Covid, il bollettino di oggi indica che le dosi somministrate in Liguria sono state dall’inizio della campagna 26321, su un totale di 47120 dosi consegnate registrate da Alisa, vale a dire il 56% di quelle consegnate.

Dalla Regione Liguria precisano che nella voce “dosi consegnate” nel bollettino giornaliero Alisa riporta il dato aggiornato alle ore 16 del sito ministeriale (che tiene conto di un numero di dosi estraibili fino a 5 per ciascun flacone).
Ad oggi, ai fini della somministrazione, dopo l’autorizzazione di Aifa, ogni flacone permette di estrarre fino a 6 dosi. La note stampa odierna del Presidente della Regione calcola il numero di dosi disponibili per ciascun “pizza box”, aggiornato con le ultime indicazioni Aifa.