Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Congeninfra acquisisce il controllo di Erzelli energia: gestirà impianti di riscaldamento al parco degli Erzelli

Terza acquisizione del 2020: sono ora 7 le centrali di teleriscaldamento gestite nel nord Italia, tra Piemonte, Lombardia e, da oggi, anche Liguria.

Più informazioni su

Genova. CogenInfra SpA, leader italiano nel settore del teleriscaldamento urbano, ha acquisito il 100% della società Erzelli Energia Srl e chiude così con successo la sua terza acquisizione, arrivando a gestire 7 centrali di teleriscaldamento distribuite nel nord Italia, tra Piemonte, Lombardia e, da oggi, anche Liguria.

CogenInfra fornirà riscaldamento e raffreddamento al Parco Scientifico Tecnologico di Genova Erzelli, polo di oltre 400.000 mq sull’omonima collina genovese destinato a ospitare aziende, centri di ricerca, la facoltà di Ingegneria dell’Università, aree residenziali e centri direzionali.
L’impianto di trigenerazione di Erzelli Energia è composto da:
un cogeneratore a gas naturale (motore a combustione interna) in grado di produrre simultaneamente energia elettrica e acqua calda;
gruppi frigoriferi elettrici per la produzione di acqua refrigerata;
caldaie a gas naturale per integrare la produzione di acqua calda quando necessario. Esso è in grado di generare contemporaneamente acqua calda e fredda, che vengono distribuite alle utenze grazie a due reti distinte, eliminando la necessità di commutazione stagionale degli impianti e aumentando il comfort per i clienti, in particolare nelle mezze stagioni.

Nel 2019 Erzelli Energia ha generato ricavi per 1,7 milioni euro, con un EBITDA di 860 mila euro e con una PFN di 2,5 milioni di euro.

“L’ operazione – commenta Ilaria Cannata, Presidente del Consiglio di Gestione di CogenInfra SpA – rientra nel piano di crescita e consolidamento che abbiamo avviato nel 2018. Il nostro obiettivo è consolidare il frammentato mercato italiano del teleriscaldamento e creare un nuovo attore indipendente nazionale del settore. L’area di Erzelli, e il suo Parco Scientifico Tecnologico, sono un importante polo pubblico e privato di ricerca al cui sviluppo contiamo di contribuire nei prossimi mesi, con un investimento di 3,2 milioni di euro, e lavorando proficuamente con tutti gli attori del territorio per dare il nostro supporto al rilancio dell’intera area e della città”.

L’acquisizione di Erzelli è solo l’ultima di una serie di operazioni che il Gruppo ha concluso negli ultimi mesi e che l’ha portato ad acquisire anche la società T.C.V.V.V. – Teleriscaldamento – Coogenerazione Valtellina Valchiavenna Valcamonica SpA, che gestisce 3 impianti in Valtellina, e Mondo Energia SpA, che possiede e gestisce il teleriscaldamento a Mondovì, in provincia di Cuneo. CogenInfra è anche proprietaria del teleriscaldamento di Borgaro Torinese. I 7 teleriscaldamenti di proprietà del Gruppo consegnano complessivamente ogni anno oltre 120 milioni di kilowattora a più di 1.400 clienti.

CogenInfra è già al lavoro su diversi altri progetti di sviluppo sostenibile in ambito pubblico e privato in tutta Italia, senza mai trascurare lo sviluppo e la ricerca di nuove tecnologie, soprattutto nell’ambito delle fonti rinnovabili e dell’economia circolare.