Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Centro storico, invitato a mettere la mascherina aggredisce e ferisce un’agente: arrestato 27enne

La donna, in servizio al reparto sicurezza urbana, è stata spintonata contro una serranda ed è rimasta ferita a un ginocchio

Più informazioni su

Genova. Il reparto sicurezza urbana, in servizio in via Pre’, ha arrestato un cittadino ghanese per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Ieri pomeriggio, poco prima delle 16, è stato notato dalla pattuglia nella strada del centro storico perché non indossava la mascherina. Gli agenti gli hanno chiesto di mettere il dispositivo di protezione e per tutta risposta lui ne ha spintonata con violenza una, facendola volare contro una serranda e provocandole una contusione al ginocchio sinistro.

L’uomo ha opposto resistenza anche agli altri agenti a cui ha causato contusioni. L’agente che ha avuto la peggio è stata soccorsa e trasportata al pronto soccorso dell’ospedale Galliera dove i medici hanno deciso per lei una prognosi di 10 giorni.

L’aggressore, un ventisettenne pluripregiudicato, è stato arrestato e portato presso le camere di sicurezza della Questura in attesa del procedimento per direttissima previsto per stamattina. Il giudice ha convalidato l’arresto e ha deciso per lui il divieto di dimora a Genova.

Intanto, ieri, alla direttissima, il giudice ha convalidato l’arresto dell’uomo che venerdì scorso ha aggredito gli agenti del 6º distretto territoriale a Sestri Ponente che lo hanno poi fermato. Rimarrà agli arresti domiciliari nella sua abitazione fino al 3 febbraio. Per quel giorno è stato fissato il processo.

Sull’accaduto le parole del sindaco Marco Bucci: “In questi ultimi giorni abbiamo assistito a episodi sgradevoli e allarmanti: due differenti aggressioni che hanno avuto come vittime agenti del corpo della Polizia Locale. Professionisti impegnati a controllare il nostro territorio e tutelare la nostra salute e la nostra sicurezza. A loro voglio esprimere la mia piena solidarietà per quanto hanno dovuto subire, rivendicando l’importanza del lavoro che ogni giorno viene svolto dall’intero corpo della Polizia Locale. Donne e uomini in divisa che sono un punto di riferimento per ogni genovese e che non si sono mai sottratti davanti alle responsabilità che la loro attività comporta. Agli agenti della Polizia Locale deve andare il rispetto e la gratitudine di tutti noi genovesi!”

E solidarietà alla vigilessa aggredita è stata espressa anche dall’assessore comunale alla Sicurezza Giorgio Viale: “Farò visita all’agente della polizia locale e ai suoi colleghi per esprimere la mia solidarietà e vicinanza e quella dell’intera amministrazione per l’aggressione subita -dice Viale in una nota – Purtroppo non è il primo caso, ma segue quello avvenuto qualche giorno fa a Sestri ponente. I nostri agenti sono quotidianamente impegnati su tutto il territorio genovese nel difficile compito di prevenire e contrastare comportamenti che possano mettere a rischio la sicurezza dei nostri concittadini. Ringrazio tutte le donne e gli uomini della Municipale per il prezioso lavoro che svolgono a tutela dei genovesi: garantisco il massimo impegno nella valorizzazione della loro professionalità anche predisponendo, di concerto con gli agenti, eventuali provvedimenti che possano maggiormente tutelare le nostre donne e uomini in divisa”.

“Esprimiamo solidarietà e vicinanza all’agente di polizia municipale ferito a Genova da una persona nel corso di un controllo per il rispetto delle norme anti Covid e dell’obbligo di indossare la mascherina – dicono dal gruppo del Pd in consiglio comunale a Genova – anche in questa difficile circostanza che ci troviamo ad affrontare, l’apporto della municipale è indispensabile per garantire la sicurezza di tutti”.