Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Vaccino Covid, al San Martino esaurita la somministrazione della prima fornitura a 341 persone

Alisa invierà alle aziende sanitarie la procedura aggiornata in base alle nuove indicazioni dell'Agenzia del farmaco per evitare sprechi

Genova. L’ospedale policlinico San Martino comunica che si è esaurita oggi, al padiglione 3, la somministrazione della prima fornitura di dosi di vaccino anti Covid, assegnate alla Liguria domenica per il Vax Day. In questa prima fase sono state iniettate 341 dosi, comprensive delle 87 destinate fino a oggi alle Rsa.

Un numero maggiore rispetto alla previsione delle 320 dosi iniziali nominali, in quanto da oggi 29 dicembre si sono potute utilizzare 6 dosi per ogni flacone di vaccino, come da nota Aifa. L’Agenzia italiana del farmaco attraverso il suo portale istituzionale, ha autorizzato la possibilità di utilizzare la sesta dose da ogni flaconcino del vaccino BioNTech/Pfizer con l’obiettivo di utilizzare tutto il prodotto disponibile in ciascun recipiente ed evitare ogni spreco anche minimo.

“Ferma restando la necessità di garantire la somministrazione del corretto quantitativo di 0,3 ml a ciascun soggetto vaccinato, è stata autorizzata la possibilità di somministrare una dose aggiuntiva di vaccino BioNTech/Pfizer – sottolinea Barbara Rebesco, direttore Politiche del farmaco di Alisa – la dose di vaccino che deve essere somministrata a ciascuna persona resta 0,3 ml ma le nuove indicazioni di Aifa ci consentono di poter utilizzare una dose ulteriore di vaccino garantendo l’estrazione di sei dosi da ciascun flaconcino”.

“Nella giornata di oggi – conclude Rebesco – verrà inviata alle aziende la procedura regionale aggiornata che recepisce le nuove indicazioni riguardo alla possibilità di utilizzo delle dosi”.