Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Va a cercare la ex sul posto di lavoro e prende a pugni il suo collega: 23enne denunciato

Portato in Questura è stato denunciato e multato anche perché trovato fuori casa senza giustificato motivo in uno dei giorni 'rossi'

Più informazioni su

Genova. I poliziotti del commissariato Sestri lo hanno notato litigare animatamente con un coetaneo, fuori da una pizzeria in via Pra’ intorno alle 19 di ieri. Immediatamente fermata la marcia, gli agenti sono intervenuti e, a fatica, li hanno divisi. Ascoltando i presenti hanno saputo che il 23enne si era presentato ubriaco presso l’esercizio commerciale dove lavora la ex compagna, pretendendo di parlarle.

Lei spaventata poiché già da qualche tempo l’ex aveva cominciato a perseguitarla, aveva chiesto aiuto a un collega, scatenando la sua gelosia.
Mentre la donna stava raccontando il fatto, l’ex compagno ha aggredito nuovamente il rivale prendendolo a pugni in faccia e rendendo necessario un nuovo intervento dei poliziotti che, a causa della violenta resistenza, hanno riportato lesioni giudicate guaribili per entrambi in 7 giorni.

L’uomo, un italiano di 23 anni, è stato accompagnato in Questura dove, a seguito di un controllo più approfondito, è stato trovato in possesso di un cacciavite occultato nei pantaloni, per il quale è stato denunciato oltre che per le lesioni.
Il 23enne è stato anche sanzionato per l’inosservanza delle disposizioni “anticovid” essendo fuori dalla propria abitazione senza giustificato motivo in uno dei giorni ‘rossi’.