Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ubriachi, fanno slalom tra le auto a tutta velocità e aggrediscono i poliziotti: arrestati zio e nipote

Il più anziano in Questura ha preso a calci la porta della cella di sicurezza fino a scardinarla, il più giovane ha dato una testata contro il muro ferendosi

Più informazioni su

Genova. Stavano sfrecciando ad alta velocità tra Cornigliano e Sestri ieri pomeriggio facendo slalom tra le auto e creando un serio pericolo per l’incolumità dei cittadini. A bordo dell’auto due persone. I poliziotti delle volanti hanno chiesto al guidatore di fermare il mezzo con sistemi visivi, acustici e manuali d’ordinanza. Al contrario, però l’auto non solo non si è fermata ma ha accelerato la sua corsa col chiaro intento di seminare la polizia.

In via Merano finalmente si sono fermati e, una volta scesi dal veicolo, un uomo di 55 anni si è diretto verso uno dei poliziotti cercando lo scontro fisico e urlandogli contro insulti e minacce.

Il nipote 32enne, che era alla guida dell’auto, in un primo momento ha cercato di calmare lo zio per poi cominciare anche lui a inveire contro gli agenti cercando di favorire la fuga dello zio

I due, che risultavano palesemente ubriachi, sono stati portati in Questura dove hanno proseguito nel loro show. Il 55enne ha cominciato a prendere a calci il cancello della cella di sicurezza sino a scardinarla mettendola fuori uso e per questo è stato anche denunciato per danneggiamento.

Il nipote ha sbattuto la testa su una porta procurandosi una ferita sulla fronte medicata sul posto da personale del 118.

I due sono stati arrestati per minacce e resistenza e denunciati per oltraggio e possesso ingiustificato di tre coltelli che avevano con sé. Il più giovane
è stato anche sanzionato per il superamento dei limiti di velocità, per non essersi fermato all’alt e per non aver voluto sottoporsi all’alcoltest. L’auto che guidava è stata sottoposta a fermo amministrativo di 3 mesi.