Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Si era perso 10 giorni fa, il cagnolino Thommy ritrovato in autostrada dalla polizia foto

Era stato perso di vista tra il centro di Genova e Spianata Castelletto, i padroni avevano lanciato appello e tappezzato i quartieri di locandine. Poi la buona notizia

Più informazioni su

Genova. I suoi proprietari avevano tappezzato quartieri con locandine fatte in casa, lanciato messaggi di aiuto sui social e promesso laute ricompense, ma dal 2 dicembre non avevano avuto più notizie del loro piccolo cagnolino – Thomas “Thommy” – di 3 anni, “buono, dolce, ma molto timoroso”. L’avevano perso di vista tra il centro di Genova e spianata Castelletto.

Ieri mattina telefoni del centro operativo della polizia stradale di Genova hanno iniziato a squillare: gli automobilisti, spaventati e preoccupati, segnalavano un cagnolino che correva lungo l’autostrada tra Bolzaneto e Genova Est. Le pattuglie di Sampierdarena hanno fatto scattare subito le ricerche intercettando il cagnolino più volte lungo quei tortuosi e trafficati chilometri autostradali. Ma Thommy ogni volta sfuggiva ed evitava di farsi avvicinare, agitato e impaurito.

“Risolvere la situazione era intanto sempre più prioritario”, spiegano dalla Stradale: in casi del genere rischia il cane, ma rischiano anche gli automobilisti perché l’inaspettato ed improvviso ostacolo potrebbe causare uno o più incidenti.

Generica

Dopo circa un’ora di tentativi, e alcuni chilometri percorsi da quelle esili zampette, gli agenti sono riusciti a instradare il cagnolino verso lo svincolo del casello di Genova Est e poi, non senza difficoltà e tra un blocco temporaneo del traffico e l’altro, a bloccarlo finalmente in un’ampia piazzola di sosta.

Sul posto è intervenuto il personale della protezione animali che ha constatato la buona salute del cane, e attraverso il microchip è risalito al proprietario, subito avvisato. L’epilogo al casello di Genova Est dove il proprietario ha riabbracciato il suo piccolo amico, ancora un po’ spaventato ma sicuramente felice di tornare a casa sano e salvo.