Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lettere al direttore

“Sbagliato aprire Esselunga a Genova prima di Natale, sarà letale per i piccoli negozi”

Il taglio del nastro in via Piave è previsto per il 16 dicembre

Più informazioni su

Genova. Dopo la notizia dell’inaugurazione dell’Esselunga in via Piave il 16 dicembre, cioè prima di Natale, riceviamo e pubblichiamo la lettera della nostra lettrice Paola Forlano.

Gentile redazione, è di oggi la vostra notizia dell’imminente apertura di un supermercato Esselunga a Genova. Questo punto vendita di GDO (Grande Distribuzione Organizzata) è di dimensioni ragguardevoli: si estende infatti  su 1500 mq di superficie, più 500 mq di annesso Bar Atlantic (brand di proprietà di Esselunga).

In un momento storico di crisi sanitaria globale e di conseguente crisi anche del piccolo commercio, appare fuori tempo e stonata l’apertura di un grande punto vendita che costituisce inesorabile, letale concorrenza per i negozi e mercati di quartiere. Ostile al commercio locale è anche l’apertura proprio sotto le feste natalizie; un terzo delle entrate dei commercianti si concentra infatti in tale periodo.

Sottrarre clienti – già molto diminuiti a causa della crisi sanitaria – ai negozi locali, nel periodo delle feste, da parte di un colosso della GDO sembra veramente sleale; ed inopportuni i permessi concessi per tale apertura dal Comune, che pure, a parole, esorta – anche con campagna informativa lanciata ad hoc – a sostenere i piccoli negozi.

Anche il Presidente di Regione esorta oggi, a parole, a sostenere i commercianti locali; ma ha dichiarato nel passato di essere fiero della ‘lunga lotta’ da lui sostenuta per lo sbarco di Esselunga a Genova. 

Sarebbe quindi più rispettoso e più coerente nei confronti dei commercianti genovesi che l’apertura del supermercato venisse fatta slittare a dopo il periodo delle festività.

Grazie per lo spazio,

Paola Forlano – una cittadina genovese che sostiene (nei fatti, non solo a parole) il commercio locale.