Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria, senza “big”, vince a Verona 2-1 risultati

Tanta “garra” da parte di tutti, La Gumina in primis. Adrien Silva mette ordine in campo ed Ekdal e Verre illuminano il Bentegodi con due reti spettacolari

Verona. Formazione rimaneggiata, un po’ per necessità (infortuni e squalifiche), un poco per volontà del tecnico, quella della Sampdoria, che scende al Bentegodi, per affrontare la lanciata Hellas di Juric, che – a sua volta – si affida a questi uomini, schierati col 3-4-3:

Verona: Silvestri; Ceccherini, Dawidowicz, Dimarco; Faraoni, Barák, Veloso, Lazović; Salcedo, Di Carmine, Zaccagni.        

A disposizione: Berardi, Pandur, Lovato, Udogie, Ilić, Çetin, Rüegg, Günter, Magnani, Tameze, Danzi, Colley

Ranieri, invece, persiste col suo immutabile 4-4-1-1, mandando in campo questa Sampdoria: Audero; Ferrari, Tonelli, Colley, Augello; Jankto, Ekdal, Silva, Damsgaard; Verre; La Gumina.   

A disposizione: Ravaglia, Letica, Rocha, Regini, Yoshida, Askildsen, Léris, Ramírez, Quagliarella.

Ricapitolando, Thorsby squalificato, Keita, Gabbiadini, Bereszyński e Prelec infortunati, Candreva a casa per “scelta tecnica”, Yoshida, Ramírez e Quagliarella in panchina… diciamo che chi scende in campo, dovrà dare il 100% per non fare rimpiangere i compagni e gratificare il mister per aver scelto loro… e spesso, in casi come questi, arrivano risultati impensabili… Vediamo, dunque, se ha ragione Ranieri…

Sampdoria (in biancocerchiato) subito schiacciata indietro ed Hellas più propensa a fare il gioco, nei primi dieci minuti, privi di azioni di nota, salvo al 9° un intercetto di Jankto, su tiro di Barak.

Al 12° Ferrari si conquista un fallo vicino all’area avversaria, ma la relativa punizione non ha sviluppi positivi… anzi, ne scaturisce una distorsione alla caviglia sinistra di La Gumina… e Ranieri manda a scaldare Leris e non Quagliarella…

Dopo un paio di minuti, in inferiorità numerica, tuttavia, l’ex palermitano rientra, mentre Colley salva in angolo su Salcedo.

Al 18° giallo a Verre per fallo su Ceccherini.

Al 21° Audero respinge, di pugno, una pericolosa palla, messa in mezzo da Barak.

Al 23° la prima palla goal è doriana, con La Gumina, che gira in porta un angolo di Jankto, ma Silvestri devia ancora in corner.

Al 28° ammonizione a Tonelli, per fallo su Zaccagni.

Al 31° Lazovic cerca il goal a giro, ma la palla è larga di diversi metri.

Al 34° azione di sfondamento (a forza di rimpalli) di Barak, che alla fine si trova fra i piedi Audero, uscito a valanga… grande rischio per la Samp…

Al 38° esce Ceccherini ed entra Lovato.

Al 40° Dimarco mette una palla non lacile da controllare da parte di Audero, che la fa sua in tre tempi.  Sul rilancio Dawidowicz respinge corto un rasoterra di La Gumina ed Ekdal trova la bomba dalla distanza… Samp in vantaggio (1-0).

Niente cambi, in avvio di secondo tempo.

Al 50° Verre serve Damsgaard, che con un gran tiro sfiora la traversa.

Al 52° bella conclusione di Faraoni, deviata in angolo da un difensore. Sulla ripartenza dal corner, Verre si fa tutto il campo, poi  elude Lazovic e Faraoni e la mette alle spalle  di Sivestri  (2-0 per la Samp)… goal “da artista”…

Al 56° Damsgaard costringe al giallo Faraoni.

Al 60° escono Veloso per Tameze, Lazovic per Ruegg  e Di Carmine per Ebrima Colley, cugino di Omar.

Al 68° l’ arbitro fischia un rigore per fallo di Damsgaard in recupero disperato su Ruegg e  mentre Ramirez sostituisce Verre, Zaccagni accorcia le distanze (1-2 e partita riaperta).

Al 75° entra Leris per Jankto e procura subito un giallo a Salcedo, per un intervento in netto ritardo.

All’ 88° Ramirez (comunque entrato bene) spreca un assist fornitogli da Leris… palla alta sopra la traversa.

All’87° esce Dawidowicz e entra Gunter.

Al 90° giallo per Silva (partita da perfetto regista), che blocca una ripartenza.

Al 91° Audero salva in angolo su tiro di Zaccagni, dal lungo linea di fondo.

Bravo La Gumina (quanti chilometri e quanta grinta da parte sua), a conquistare minuti, a difesa della palla sulla bandierina, al punto da costringere Barak a commettere un fallo di frustrazione, che gli costa il rosso, per intervento del VAR.

La Samp vince a Verona, senza i “big” in campo (salvo Ramirez negli ultimi minuti)… ha avuto ragione Ranieri!