Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

PSA Olympia, Giulia Bilamour: “Mi piace pensare di poter essere un punto di riferimento”

Il capitano: "Speriamo di poter dimostrare in campo quello per cui stiamo lavorando dal 7 settembre con costanza in palestra"

Genova. Grande protagonista nella cavalcata della scorsa stagione, culminata con la promozione in Serie B1, Giulia Bilamour, già confermata questa estate come capitano della PSA Olympia, ci svela quali sono le responsabilità di questa figura e come la squadra sta affrontando questa preparazione infinita in attesa dell’inizio dei campionati.

– Giulia, sei il capitano, un segno di grande fiducia da parte della società. Un ruolo di grande responsabilità e una figura chiave dello spogliatoio. Cosa significa per te essere capitano?

“Rivestire il ruolo di capitano in questa società è un onore per me, ho creduto da subito nel progetto Olympia e il Pres ha voluto credere in me investendomi di questo ruolo. Non mi sento di avere un ruolo diverso in spogliatoio rispetto alle mie compagne, mi piace invece pensare di poter essere un punto di riferimento e di poter dare una mano qualora servisse sia in campo che al di fuori”.

– Il gruppo di quest’anno ha mantenuto l’ossatura dell’anno passato, con alcuni innesti di qualità come quello di Valentina Arrighetti, come si trova assieme il nuovo gruppo e com’è il rapporto con l’intero staff tecnico?

“Stiamo creando un bel gruppo in palestra e stiamo iniziando a conoscerci meglio. Il tempo per allenarsi è stato tanto e stiamo cercando di dare tutti il nostro meglio sperando di poter iniziare il campionato al più presto possibile per avere qualche riscontro anche sul campo”. 

– La società ha investito nell’impiantistica mettendo a vostra disposizione tanti palazzetti, voi vi allenate e giocherete al PalaFigoi, che impatto ti ha fatto e come vi state trovando in questo impianto rinnovato?

“Sicuramente una novità di quest’anno è stato il nuovo palazzetto. Il Pres ha voluto farci questo regalo per poterci permettere di affrontare al meglio questa nuova categoria. Siamo molto emozionate e non vediamo l’ora di poter giocare la prima partita in casa, seppur con un po’ di amaro in bocca al pensiero di non poter riempire il palazzetto con la nostra bellissima tifoseria”.

– Siamo quasi arrivati a un anno senza partite, la voglia di tornare in campo è tanta: come sono gli allenamenti in questa fase di preparazione infinita e qualora si ricominciasse qual è l’obiettivo di squadra?

“La voglia di tornare a giocare è sicuramente tantissima. Allenarsi senza avere l’obiettivo del campionato al sabato è difficile, ma stiamo cercando di non mollare perché ad oggi l’inizio del campionato sembra sempre più vicino e reale. Speriamo di poter iniziare finalmente nell’anno nuovo e di poter dimostrare in campo quello per cui stiamo lavorando dal 7 settembre con costanza in palestra”.