Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Parco delle Mura, lavori in corso tra boschi e sentieri: mistero sulla strada dietro a forte Begato

Gettata di 'calcestre' da parte di Ireti lungo di sentierino nel parco: "Autorizzato e condiviso con il Comune"

Genova. Un puzzle di lavori sta interessando in queste settimane l’area del Peralto e del parco delle Mura, meraviglioso polmone verde a due passi dal centro città. E tra ruspe, cantieri, aree delimitate e una gettata ‘sospetta’, qualche escursionista si è allarmato.

Genova24 in questi giorni è andata a vedere cosa sta succedendo tra i boschi e i sentieri del Righi.

Il progetto del 2016: lavori in corso tra boschi e sentieri

Il progetto principale che interessa in parco delle Mura rientra nei finanziamenti del Programma di sviluppo rurale 2014-2020 finanziato dalla Regione Liguria. Il progetto è del 2016: la giunta Doria emanò un bando per la concessione di parte dei terreni forestali di proprietà comunale. Vinsero il bando due raggruppamenti d’impresa (in dettaglio l’Ati tra Agrifor Snc e cooperativa il Rastrello per complessivi 98 ettari e Ambiente srl per 47 ettari) che avevano presentato domande di aiuti alla Regione Liguria ed hanno ottenuto direttamente i i finanziamenti. L’obiettivo è il “miglioramento boschivo” e il “ripristino di sentieri ed aree di sosta”, come il rifacimento delle recinzioni, la risistemazione di tavolini da picnic.

Tra gli interventi più importanti, come spiegano l’assessore ai lavori pubblici Pietro Piciocchi e il responsabile dell’ufficio Verde Pubblico del Comune di Genova Pierpaolo Grignani ci sono la sistemazione del percorso ginnico superiore (il “ginnico nuovo”) per una lunghezza di circa 1.850 m, il ripristino e manutenzione delle aree di sosta poste sul terrapieno delle mura, dopo la Casetta Rossa, la manutenzione del percorso ginnico inferiore e dei sentieri di collegamento per una lunghezza di circa 2.750 m oltre al ripristino di aree e piazzali nei pressi di Giardini Calcagno e di Oregina. Per quanto riguarda gli interventi nei boschi in sostanza di tratta di tagli di diradamenti selettivo per ridurre le conifere non autoctone (come pini e cedri ecc e delle piante morte) a favore delle latifoglie locali come querce e frassini.

Lavori in corso al Parco delle Mura

I lavori sono in corso da diversi mesi anche se solo ultimamente appaiono più visibili con la sostituzione di tavolini e panche nella zona della ‘Casetta rossa’ e ora proseguono nella parte alta con il rifacimento della staccionata del ginnico nuovo e con la rimasticatura in pietra della parte che prosegue da quel tratto: quel sentiero che porta verso il Lagaccio e Granarolo è stato allargato ma assicurano il Comune di Genova e la cooperativa il Rastrello che sta eseguendo i lavori non è previsto nessun tipo di cemento e asfalto.

Il mistero ‘risolto’ del sentierino cementato

I dubbi sono sorti perché in quel tratto, cioè al termine della rampa che conclude il sentiero ginnico nuovo un tratto di cemento (o meglio di calcestre) è comparso all’improvviso una settimana fa. Si tratta di un piccolo sentierino che si snoda sulla destra in piano e a un certo punto risale verso il cancello dell’avvocato.

Lavori in corso al Parco delle Mura

Non è stato immediato capire di che tipo di intervento si trattasse ma dopo alcune ricerche è emerso chiaramente che quel lavoro nulla c’entrava con la risistemazione del parco. Si tratta di un lavoro fatto da Ireti per coprire così un tubo del gas che era stato parzialmente scoperto dal dilavamento della terra a causa della pioggia. Il risultato è una striscia di calcestre lunga 30 metri e larga uno a ricoprire un bel tratto di sentiero. “E’ stata una scelta progettuale di Ireti – confermano dall’azienda – fatta per maggior tutela visto, autorizzata e condivisa con il Comune di Genova”. Oggettivamente un lavoro piuttosto deturpante ma in questo caso, fanno sapere da Ireti il fine giustificata i mezzi.

I lavori dietro forte Begato

Resta da chiarire quali tipi di lavori si stanno realizzando dietro forte Begato. Genova24 sul punto nonostante diverse richieste non è riuscita a ottenere informazioni puntuali da parte del Comune, se non che non si tratta di lavori che rientrano nel Psr.

A operare dietro il forte è la ditta genovese Cesag. Secondo informazioni raccolte sul campo il lavoro commissionato dal Comune di Genova sarebbe – il condizionale è d’obbligo – quello di ripristinare una strada già esistente: nei primi giorni, circa due settimane fa, è stata compressa la terra con un apposito macchinario ma oggi è arrivata anche la ghiaia. Resterà così oppure il timore di alcuni frequentatori della zona che quel tratto, dove sono state fatte anche delle canalette, possa essere asfaltato è reale? Come dicevamo non è stato possibile ottenere al momento risposte dal Comune di Genova. C’è da dire che il Puc del Comune di Genova vieta nuovo asfalto all’interno del parco delle Mura, ma al momento appunto, non abbiamo avuto nessuna risposta ufficiale.

Lavori in corso al Parco delle Mura

Quel che è certo è che c’è un progetto di valorizzazione dei forti a partire proprio da forte Begato e il sindaco di Genova Marco Bucci vorrebbe realizzare una funivia dal Porto Antico al Begato, un progetto per incentivare il turismo ma che si speri non snaturi un’area frequentata da chi vuole staccare dal traffico, dallo smog e dal rumore delle auto.