Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallanuoto, prima gioia per le ragazze del Bogliasco: battuto il Trieste

Mario Sinatra: “Stiamo crescendo partita dopo partita e oggi finalmente abbiamo raccolto quanto meritato"

Bogliasco. Primo sorriso stagionale per il Bogliasco femminile. Nel terzo turno di Serie A1 le ragazze allenate da Mario Sinatra hanno superato 13-9 il Trieste tra le mura amiche della Vassallo, incamerando la prima vittoria in campionato.

Trascinate dall’esperienza delle senatrici e dall’entusiasmo delle più giovani, le biancazzurre hanno condotto la gara fin dall’inizio, gestendo il ritorno delle avversarie senza mai perdere il controllo di una sfida aperta dalle reti di Millo e Cuzzupè. Il rigore respinto da Malara (superba la prova della numero 1 di casa) a Bettini, un altro gol di capitan Millo e gli squilli di Amedeo e Rogondino hanno poi definito il più 2 con cui si è arrivati alla prima sirena. Un vantaggio che Bogliasco ha incrementato prima dell’intervallo lungo ancora con Cuzzupè e Millo.

Malgrado il triplice svantaggio accumulato a metà gara, Trieste non ha mollato la presa, provando dopo il cambio vasca prova a risalire la corrente portandosi in due occasioni fino al meno 1. A quel punto, però, il Bogliasco ha ripreso in mano il timone, ristabilendo le distanze con una doppietta di Rogondino e una bomba su rigore di Cuzzupè che ha chiuso di fatto la contesa. Nell’ultimo quarto le levantine sono avanzate ancora mandando a referto la 15enne Emma De March e altre due volte una scatenata Rogondino. Nel 13-9 finale Bogliasco, oltre alla vittoria, ha potuto festeggiare anche l’esordio in A1 della nuova arrivata Bianca Rosta, classe 2006.

Stiamo crescendo partita dopo partita – commenta a fine gara coach Sinatrae oggi finalmente abbiamo raccolto quanto meritato. Mi è piaciuto in particolare l’atteggiamento delle ragazze, entrate in vasca fin da subito molto determinate e concentrate. Purtroppo abbiamo commesso qualche ingenuità di troppo in difesa ma nonostante questo siamo riuscite comunque a tornare presto in carreggiata. Nel finale, poi, abbiamo avuto il merito di non patire l’uscita anticipata di Giulia (Millo, ndr), gestendo bene gli ultimi minuti di gioco”.

Il tabellino:
Bogliasco 1951 – Pallanuoto Trieste 13-9
(Parziali: 5-3 2-1 3-3 3-2)
Bogliasco 1951: Malara, De March 1, Rosta, Cuzzupè 3, Mauceri, G. Millo 3, Santinelli, Rogondino 5, Paganello, Carpaneto, Cavallini, Amedeo 1, Sokhna. All. Sinatra.
Pallanuoto Trieste: S. Ingannamorte, Sblattero, Boero, Gant 3, Lonza, Cergol 3, Klatowksi 2, E. Ingannamorte, Bettini, Rattelli 1, Benati, Russignan, Krasti. All. Colautti.
Arbitri: Taccini e Fusco.
Note. Uscite per limite di falli Millo e Rattelli nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Bogliasco 4 su 9 più 1 rigore realizzato, Trieste 2 su 10 più 1 rigore fallito.