Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nuovo Galliera, la giunta regionale approva il progetto definitivo: ora la gara foto

Secondo il presidente Giovanni Toti i cantieri potrebbero partire tra circa sei mesi

Più informazioni su

Genova. La giunta regionale di oggi, mercoledì 30 dicembre 2020, l’ultima dell’anno quasi tutta incentrata sui temi della sanità, ha portato a termine l’approvazione del progetto definitivo di realizzazione del nuovo ospedale Galliera. Il via libera al progetto è relativo, finora, al primo lotto d’intervento.

La conferma è arrivata dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti durante la conferenza stampa di presentazione dei nuovi direttori generali di Asl e dei vertici di Alisa e San Martino. All’appuntamento presenti, infatti, anche il presidente del consiglio di amminitrazione del Galliera Giuseppe Zampini e il direttore generale Adriano Lagostena.

“Siamo pronti per la gara – ha annunciato Toti – e quindi ci troviamo a circa sei mesi dall’apertura del cantiere per il nuovo nosocomio, un ospedale rinnovato, più efficiente e più sostenibile, che insieme all’ospedale unico di Taggia, al Felettino della Spezia e anche all’ospedale del ponente agli Erzelli simboleggia il futuro prossimo e il percorso di rinnovamento per le strutture ospedaliere della sanità regionale”.

Il nuovo Galliera, secondo i piani, potrebbe vedere al luce entro il 2026. Il cda dell’ospedale ha stanziato per l’opera 154 milioni di euro tra fondi statali e un maxi mutuo della banca del Consiglio d’Europa. La Regione Liguria dal canto suo avrebbe inserito interventi legati all’ospedale anche nelle richieste per il Recovery Fund.

La realizzazione del nuovo Ospedale è suddivisa in due lotti:
1) il primo afferente alla realizzazione del nuovo edificio ospedaliero destinato a funzioni prevalentemente cliniche dimensionato per complessivi 404 posti letto di cui: 20 di osservazione breve, 40 di terapia intensiva e subintensiva, 7 di terapia intensiva neonatale, 14 di day surgery, 33 di day hospital, 14 di SPDC, 276 di degenza (di cui 10 per isolati)
2) il secondo afferente alla ristrutturazione dei padiglioni storici (B, B4, B5, B6, B7, B8, U) destinati prevalentemente a funzioni logistiche e amministrative.
I due lotti sono stati progettati come un unico corpo funzionale e funzionante, benché oggetto di due diverse progettazioni e gare d’appalto, che si svolgeranno in modo sequenziale con la realizzazione del primo lotto e, successivamente al trasferimento delle funzioni sanitarie nel nuovo edificio, con la realizzazione del secondo lotto.
Il costo del primo lotto è pari a 154 milioni di euro finanziato per circa 43 milioni di euro con risorse statali assegnate dalla Regione: la differenza è a carico dell’Ente ospedaliero, con diverse modalità finanziarie (mutuo, alienazioni immobili, risorse di bilancio).
Il costo del secondo lotto è pari a 17,2 milioni di euro ed è a totale carico del bilancio dell’Ente

Il progetto. nuovo Galliera sarà un ospedale green ad alta efficienza energetica, su 7 piani di cui 3 esterni, con pannelli solari sul tetto, circondato da 5.500 metri quadrati di giardini pensili e si proporrà come punto di riferimento regionale per la gestione dell’invecchiamento e della fragilità. Il progetto prevede anche che gli attuali parcheggi antistanti i padiglioni storici si trasformino in un parco urbano aperto alla cittadinanza e che i posti auto sottratti dal parco vengano recuperati nei piani sotterranei del nuovo edificio.