Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nell’ex sede di Esaote arriva la genovese Arrow Diagnostics: è la “regina italiana” dei tamponi

Presto al via i lavori, obiettivo trasferimento alla fine del 2021

Genova. L’ex sede di Esaote a Sestri Ponente diventerà presto il quartier generale di Arrow Diagnostics, azienda genovese fondata nel 2003 attiva nel settore biomedicale che fornisce il 40% di tutti i tamponi a livello nazionale e che ha portato in Italia il nuovo test ultrarapido in 3 minuti che segna una rivoluzione nel monitoraggio anti-Covid.

L’annuncio è arrivato oggi durante la conferenza stampa per presentare il nuovo strumento. “Abbiamo formalizzato l’atto d’acquisto della sede di Esaote in via Siffredi – ha spiegato l’amministratore delegato Gianluigi Mascarino -. Inizieremo i lavori di ristrutturazione con l’obiettivo di entrare alla fine dell’anno prossimo o nel primo trimestre del 2022″.

Ad acquistare i locali è stata formalmente la “casa madre” Seegene, azienda coreana che ha di fatto assorbito la Arrow Diagnostics trasformandola in una propria filiale. “Hanno deciso di decentralizzare il settore ricerca e sviluppo per portarla a Genova – ha aggiunto Mascarino -. La nostra città diventerà un centro di ricerca e non solo un punto di commercializzazione”.

La sede di Arrow Diagnostics per ora si trova in via Rolla, nella zona di Campi. Si tratta di un’azienda focalizzata sulla distribuzione e produzione di reagenti, kit e strumenti ad elevata tecnologia in diversi ambiti: biologia molecolare, microbiologia, sequenziamento NGS, virologia, farmacogenetica, oncologia.

Il nuovo test rapido per il Covid-19 parte da Genova e si appresta a essere usato in tutta Italia. “Con il commissario Arcuri abbiamo già una trattativa in corso per i tamponi molecolari, perché in Italia siamo i fornitori di circa il 40% di tutti i tamponi – aggiunge Mascarino -. Questa è un tecnologia che abbiamo preso nelle scorse settimane, quindi non vi era ancora una gara nazionale. Ad Arcuri abbiamo comunicato la disponibilità: siamo aperti alle forniture. Essendo una azienda genovese, l’abbiamo testata in prima battuta al San Martino per valutare le performance e le caratteristiche analitiche e ora è disponibile per tutto il mercato nazionale“.