Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Natale in zona rossa? Toti: “Ci adegueremo ma cambiare le regole è un’ingiustizia”

Nelle prossime ore, forse entro sera, si capirà quale sarà la linea scelta dal governo, quali saranno le restrizioni e in quali giorni saranno applicate

Genova. “Se il governo deciderà la zona rossa per tutta Italia a Natale necessariamente ci adegueremo, però ritengo che sia un’ingiustizia, è ingiusto cambiare le regole in modo ulteriormente restrittivo anche là dove se ne potrebbe fare a meno”.

Anche questa mattina, poco prima che iniziasse la conferenza delle Regioni e in vista dell’incontro delle 17 con il ministro Boccia, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti ha ribadito la contrarietà all’ipotesi di una sorta di lockdown nel periodo dal 24 dicembre.

Toti che ieri aveva detto “facciamo anche le zone viola, ma basta che si smetta di cambiare idea ogni poche ore” ha parlato alla trasmissione Radio Anch’io, su Radio 1. “Si potrebbe dare un po’ di fiato a qualcuno che si vorrebbe incontrare a Natale dopo un anno difficile e a qualche impresa che magari è sull’orlo del fallimento”, ha aggiunto il governatore ligure auspicando per lo meno alcune deroghe.

Tra i presidenti di Regione, in realtà, la posizione più diffusa è quella di cautela. Non tutti hanno chiesto espressamente la zona rossa, come sta facendo Zaia in Veneto (preoccupato dall’escalation di casi e dai posti letto occupati potrebbe anticipare le chiusure) ma di fatto gli unici “aperturisti” sono Toti ed Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana.

Nelle prossime ore, forse entro sera, si capirà quale sarà la linea scelta dal governo, quali saranno le restrizioni e in quali giorni saranno applicate.