L'udienza

Morte di Martina Rossi, giovedì a Genova il processo a carico degli amici di Albertoni e Vanneschi

In via del Seminario anche un presidio di solidarietà. L'udienza in Cassazione è stata fissata al 21 gennaio

Generica

Genova. Si svolgerà giovedì mattina a Genova in una delle aule allestite in via del Seminario, il processo a carico di Federico Basetti ed Enrico D’Antonio, gli altri due ragazzi del gruppo dei quattro aretini che la sera del 3 agosto 2011 alle Baleari conobbero Martina Rossi e le sue due compagne di vacanza.

Secondo la procura di Genova i due avrebbero mentito agli investigatori per ‘coprire’ i due amici Alessandro Albertoni e Luca Vanneschi, che in primo grado erano stati condannati per aver tentato di violentare la 20enne genovese costringendola a fuggire e causandone così la morte, visto che Martina precipitò dal balcone di una finestra.

In appello i due sono stati assolti ma la famiglia, supportata dall’avvocato Stefano Savi, ha presentato ricorso in Cassazione, scelta compiuta anche dalla procura generale di Firenze che aveva chiesto la condanna dei due giovani. L’udienza è prevista il prossimo 21 gennaio. Nel frattempo è ripreso a Genova il processo a carico dei due amici dei presunti violentatori.

Fuori dal tribunale intanto il comitato Vogliamo verità e giustizia per Martina Rossi ha organizzato un piccolo presidio di solidarietà ai genitori. Con loro ci sarà anche il Collettivo autonomo lavoratori portuali, di cui fa parte Bruno Rossi, e che in questi messi ha promosso diverse azioni di protesta contro l’assoluzione dei due aretini.

leggi anche
martina rossi
In cassazione
Morte di Martina Rossi, il pg di Firenze presenta ricorso contro l’assoluzione
martina rossi
La sentenza
Morte di Martina Rossi, assolti in appello i due giovani imputati di tentata violenza sessuale
Generica
Prima udienza
Morte di Martina Rossi, il presidio degli amici: “Vogliamo giustizia”