Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Mercato auto 2020: tra nuove tendenze e qualche conferma

Più informazioni su

Gli italiani preferiscono l’usato. Stiamo parlando del settore automobilistico, dove in questo 2020 decisamente turbolento per molti aspetti, il mercato di seconda mano è uno di quelli ad avere meno accusato il colpo del Covid-19. Ma ciò che emerge dai trend degli ultimi mesi, è che la preferenza accordata verte verso la qualità. Vediamo insieme qualche dato, tra nuove tendenze e qualche conferma.

Mercato auto 2020: usato in crescita

Le abitudini di acquisto degli italiani sono cambiate moltissimo in pochi anni, anche per quanto concerne il settore automobilistico. Le motivazioni di questa trasformazione sono molteplici, ma tra le principali possiamo sicuramente menzionare un rapporto diventato più complesso tra brand e clienti, una maggiore attenzione al tema dell’ecosostenibilità, e un approccio differente verso il mondo del lavoro ma anche verso il tempo libero. Non da ultimo però, anche una diminuita disponibilità economica a causa della crisi che ci perseguita da oltre un decennio.

E in questo scenario il Covid-19 ha fatto sicuramente la sua parte nel 2020. Ad ogni modo, il primo trend positivo che non possiamo ignorare è quello che riguarda il mercato dell’usato. Usato si, ma di qualità. Ed ecco che una Jeep Renegade usata, nonostante l’innegabile livello qualitativo che la contraddistingue, diventa una vettura davvero ambita, anche perché costa meno di una berlina nuova. Ma mentre i comparti dell’usato e delle “km 0” sono cresciuti di oltre il 20%, il nuovo invece ha accusato moltissimo il colpo.

L’automobile fin dagli anni ’60 per molti italiani non ha rappresentato solamente un mezzo di trasporto con cui spostarsi, ma un vero e proprio status symbol, spesso in grado di comunicare il ceto sociale di appartenenza. Una vettura usata, certificata, con una buona percorrenza, rappresenta quindi il modo per continuare con questa filosofia di pensiero, tenendo d’occhio però il portafogli. Ma un altro dato che non può essere trascurato di questo 2020 e più in generale degli ultimi anni è la preferenza verso le straniere.

Straniere e di lusso: le auto preferite dagli italiani

Come anticipato, c’è anche un altro dato di questo 2020 che non possiamo trascurare, e rappresenta la conferma di un trend che prosegue da oltre 20 anni. Parliamo della preferenza crescente degli italiani verso le auto straniere. Per comprendere meglio questa affermazione, basti pensare che negli anni ’90 le auto italiane in circolazione sul territorio erano una su due. Oggi siamo passati invece ad una su quattro.

Un cambiamento di rotta davvero notevole che testimonia come il Made in Italy non sia più un requisito fondamentale. Ovviamente ad incidere in questa situazione troviamo una serie di fattori. In prima battuta una maggiore apertura mentale verso altre culture, che conduce inevitabilmente ad informarsi anche verso altri mercati. In secondo luogo troviamo ancora una volta il fattore economico.

Molto spesso le auto italiane risultano più costose delle dirette concorrenti straniere, dunque meno accessibili a chi risente maggiormente della crisi economica. Nonostante questo però, alcuni modelli rimangono dei veri e propri evergreen. La Fiat Panda ad esempio, nel segmento citycar che ricordiamo rappresenta il 15% dell’intero mercato auto, rimane ancora tra le preferite degli italiani: oltre 61.000 immatricolazioni.

Subito dietro troviamo un’altra italiana, la Fiat 500, con circa 16.000 nuove targhe. Al terzo posto si posiziona la Toyota Aygo, con 8.500 unità vendute. Nel segmento B l’assenza delle italiane si fa davvero sentire, perché dopo il primo posto della Lancia Ypsilon con 25.000 unità, troviamo solo straniere. Seconda classificata è dunque la Renault Clio, la vettura straniera più venduta in Italia, con più di 18.000 esemplari.

Citroen C3 con 15.500 immatricolazioni, e Dacia Sandero con 15.000 unità vendute, completano il quadro. Nel segmento C la situazione è del tutto analoga. Si tratta di quella fetta di mercato che include le medie compatte, i Suv, e i crossover. Sul gradino più alto del podio troviamo la Fiat 500X, ma al secondo e al terzo ancora due straniere: Jeep Renegade e Volkswagen T-Roc.

Infine nel segmento D il mercato è dominato solamente dalle straniere. Il modello di berlina più acquistato è la Volkswagen Tiguan, con quasi 11.000 nuove immatricolazioni. Al secondo posto si posiziona Audi Q3 con poco più di 7.000 unità vendute, e subito dietro la Bmw X1, con 5.700 esemplari commercializzati.