Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lo “Spiderman ligure” Mattia Villardita nominato da Mattarella Cavaliere al Merito della Repubblica foto

"Per l’altruismo e le fantasiose iniziative con cui contribuisce ad alleviare le sofferenze dei più giovani pazienti ospedalieri"

Savona. C’è anche lo “Spiderman ligure” Mattia Villardita tra le 36 persone alle quali il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha deciso di conferire, motu proprio, altrettante onorificenze al Merito della Repubblica Italiana.

Come precisato sul portale del Quirinale, i riconoscimenti sono stati dati “a cittadine e cittadini che si sono distinti per atti di eroismo, per l’impegno nella solidarietà, nel volontariato, per l’attività in favore dell’inclusione sociale, nella cooperazione internazionale, nella promozione della cultura, della legalità e del diritto alla salute. Il presidente Mattarella ha individuato, tra i tanti esempi presenti nella società civile e nelle istituzioni, alcuni casi significativi di impegno civile, di dedizione al bene comune e di testimonianza dei valori repubblicani”.

Tra i premiati c’è anche Mattia Villardita, 27 anni, insignito del titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana “per l’altruismo e le fantasiose iniziative con cui contribuisce ad alleviare le sofferenze dei più giovani pazienti ospedalieri”.

Impiegato terminalista nel porto di Vado Ligure. Conosciuto nel mondo calcistico savonese per i trascorsi in alcune squadre giovanili. Per una malattia congenita ha dovuto affrontare diverse operazioni fino all’età di 14 anni. Da tre anni, travestito da Spiderman fa visita ai piccoli pazienti dei reparti pediatrici della Liguria (che definisce “gli unici e veri supereroi”): dall’ospedale di Imperia al Gaslini di Genova, passando per il reparto pediatrico del San Paolo di Savona.

È il fondatore di Supereroincorsia, un gruppo di giovani impegnati nel volontariato che, travestiti da eroi, donano sorrisi e momenti di spensieratezza ai piccoli pazienti pediatrici. Racconta: “ho dei problemi di salute sin dalla nascita, quindi sono sensibile all’argomento e ho sempre fatto del volontariato ma questa idea è nata due anni fa quando, parlando con il primario di pediatria e neonatologia del San Paolo, mi ha riferito che avevano bisogno di un pc per i loro piccoli pazienti e, così, sono andato a donarlo vestito da Spiderman. Da quel momento mi sono messo a disposizione del reparto e la cosa ha preso piega”. Neanche il Covid lo ha fermato: ha indossato la maschera e videochiamato i bambini.

Una sorpresa che ha stupido e inorgoglito il 27enne savonese, che mai si sarebbe aspettato, ma che premia il suo grande operato nel sociale grazie al quale ha regalato emozioni e sorrisi soprattutto ai più piccoli. “Ho iniziato a travestirmi da Spiderman a fine 2017 – racconta – la prima collaborazione è stata con il reparto di Pediatria del San Paolo di Savona, poi ho iniziato a visitare gli ospedali di tutta la Liguria da Imperia fino al Gaslini di Genova”.

“Questa onorificenza mi fa onore e mi sprona ad impegnarmi ancora di più – dichiara – Sono appena all’inizio, nel cassetto ho ancora tanti sogni e progetti da realizzare”. Non mancano dunque le idee a Mattia che anche durante la pandemia ha continuato a travestirsi da Spiderman e stare vicino ai bambini tra videochiamate, consegne della pizza a casa e visite domiciliari a bambini malati, ovviamente con tutte le protezioni del caso e la mascherina nascosta sotto il costume da Uomo Ragno.

“I bambini mi hanno sempre regalato grandi emozioni, ognuna diversa dall’altra, in questo periodo sono state davvero forti. Ho fatto visita ad alcuni bambini che, a causa del Covid, erano costretti a fare la chemioterapia a casa, sono sempre stato accolto con grande ospitalità e fiducia dalle famiglie che non posso che ringraziare”.

Ma dietro ogni Spiderman, c’è sempre un Clark Kent. Numerosi gli impegni nel sociale di Mattia che cerca di conciliare con il suo lavoro da impiegato terminalista nel porto di Vado Ligure. “Ho ricevuto degli inviti anche dagli ospedali di Milano e Bologna, sarà molto felice di andarci, ma dovrò organizzarmi al meglio, perché travestirmi da Spiderman purtroppo non è la mia professione, anche se la considero la mia missione di vita”.

Villardita è il secondo ligure premiato nel 2020 dal presidente della Repubblica. Prima di lui Greta Stella, fotografa professionista e volontaria alla Croce Rossa a Loano che a partire da fine aprile ha iniziato a raccontare, ogni giorno, l’attività dei volontari sulle pagine di IVG.it. A lei il riconoscimento di “Cavaliere al Merito della Repubblica”.