Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Colletta alimentare si trasforma: dagli scatoloni alle “gift card”, c’è tempo fino all’8 dicembre

Nei supermercati italiani si potranno acquistare sino all’8 dicembre delle “gift card” da 2, 5 e 10 euro che saranno convertite in cibo

Genova. Cambia la forma, non la sostanza della 24a Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, in corso di svolgimento con ottimi riscontri parziali, secondo gli organizzatori.

Nei supermercati italiani si potranno acquistare sino all’8 dicembre delle “gift card” da 2, 5 e 10 euro. Al termine della Colletta, il valore complessivo di tutte le card acquistate sarà convertito in cibo non deperibile come pelati, legumi, alimenti per l’infanzia, olio, pesce e carne in scatola e altri prodotti che servono maggiormente. Tutto sarà consegnato alle sedi regionali del Banco Alimentare e verrà distribuito con le consuete modalità alle circa 8mila strutture caritative convenzionate che sostengono oltre 2.100.000 di persone.

Le Card prendono quindi il posto degli scatoloni e diventano i “contenitori” della spesa. Una spesa che quest’anno non può più essere donata fisicamente, per ragioni di sicurezza sanitaria. Il passaggio di beni di mano in mano sarebbe troppo rischioso. Fino a martedì prossimo le card saranno in distribuzione nei punti vendita che aderiranno alla Colletta o potranno essere acquistate on line sul sito www.mygiftcard.it . Sarà inoltre possibile partecipare alla Colletta Alimentare sino al 10 dicembre facendo una spesa online sul sito www.amazon.it e su www.esselungaacasa.it .

Anche in Liguria si sta registrando un notevole aumento del bisogno alimentare. “Nel 2020 in Liguria sono state già distribuite 1.748 tonnellate di alimenti a 403 strutture caritative, che assistono oltre 52.400 persone bisognose” afferma Gabriella Andraghetti, presidente dell’Associazione Banco Alimentare della Liguria onlus.